Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.336,67
    +27,16 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    12.779,91
    -74,89 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0326
    +0,0024 (+0,24%)
     
  • BTC-EUR

    23.461,80
    +251,17 (+1,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,13
    -1,61 (-0,28%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • S&P 500

    4.207,27
    -2,97 (-0,07%)
     

Italia, risale a giugno numero occupati, +400.000 in un anno - Istat

Una bandiera italiana sopra al palazzo del Quirinale a Roma

ROMA (Reuters) - A giugno torna a salire il numero degli occupati dopo la flessione di maggio, con il tasso di occupazione che è record dal 1977, secondo i dati diffusi oggi da Istat.

Il tasso di disoccupazione si porta all'8,1%, perfettamente in linea con le attese, dall'8,2% (rivisto da 8,1%) registrato a maggio.

Per un confronto, nella zona euro nello stesso mese il tasso di disoccupazione si è attestato al 6,6%, stabile rispetto a maggio e in linea con le attese.

Tornando all'Italia, nella fascia di età 15-24 anni il tasso di disoccupazione - ovvero l'incidenza dei giovani disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro - sale al 23,1% dal precedente 21,4% (rivisto da 20,5%).

Il tasso di occupazione nel mese in esame si porta al 60,1% dal 59,8% di maggio, con 86.000 occupati in più rispetto al mese prima e una crescita di oltre 400.000 nel confronto con lo stesso periodo 2021.

SALGONO DIPENDENTI PERMANENTI

"Il numero di occupati torna ad aumentare per effetto della crescita dei dipendenti permanenti, superando nuovamente i 23 milioni", sottolinea Istat, e precisa che a giugno i lavoratori dipendenti ammontano a 18,1 milioni, "il valore più alto dal 1977, primo anno della serie storica".

L'istituto di statistica rileva che confrontando il secondo trimestre 2022 con il primo, si registra un aumento del livello di occupazione pari allo 0,4%, per un totale di 90.000 occupati in più.

La crescita degli occupati conferma la vivacità del Pil del secondo trimestre, dice in una nota Confcommercio, segnalando che le performance del sistema Italia si confermano "ben al di sopra delle aspettative".

"Resta, comunque, debole l'occupazione indipendente (-27.000 unità su maggio) e, più in generale, permangono le fragilità prospettiche dello scenario internazionale che si rifletteranno in un forte rallentamento dell'attività economica e dei consumi nella seconda parte dell'anno", aggiunge la nota.

A giugno il tasso di inattività scende al 34,5% dal precedente 34,8%. Gli inattivi di 15-64 anni scendono di 91.000 unità.

Di seguito le statistiche fornite da Istat:

GIU MAG APR

TASSO DISOCCUPAZIONE 8,1 8,2r 8,3

TASSO DISOCC. GIOVANI (15-24) 23,1 21,4r 23,5r

TASSO OCCUPAZIONE (15-64) 60,1 59,8 59,9

'r'=rivisto

(Antonella Cinelli, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli