Italia Markets closed

Italia-Serbia, al via la prima missione Confindustria-IntesaSp -2-

Mlp

Roma, 25 nov. (askanews) - Nel 2018, secondo l'Ente statistico serbo, gli scambi commerciali tra Italia e Serbia hanno superato, per la prima volta, la soglia dei 4 miliardi di euro. L'Italia si è cosi confermata il primo Paese di destinazione per le merci serbe e il secondo partner commerciale di Belgrado. Nel 2018 l'export italiano in Serbia ha fatto registrare un +4,7%, portando al 10,4% la quota di mercato dell'Italia sul totale del commercio estero serbo, mentre le esportazioni serbe verso l'Italia sono rimaste sostanzialmente invariate rispetto allo scorso anno.

L'Italia è anche il primo investitore estero in Serbia con una presenza di circa 600 aziende, una quota di capitale investito stimata in circa 3 miliardi di euro (51.6 milioni di euro di Ide nel terzo trimestre 2018 ed un volume d'affari di oltre 2,5 miliardi di Euro). Fra i principali settori di attività: quello automobilistico; bancario; assicurativo; tessile; calzaturiero; agricolo. In prospettiva, un settore che presenta interessanti prospettive di sviluppo è quello energetico soprattutto per quel che concerne l'ambito delle rinnovabili. Senza dimenticare che l'Italia ha assieme alla Serbia il coordinamento del pilastro connettività della Macroregione Adriatico Ionica. (Segue)