Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.922,89
    -59,76 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Italia, Ue dà via libera preliminare a tranche Pnrr da 21 mld euro

Bandiera italiana a Palazzo Chigi, a Roma

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea ha approvato lo sblocco di 21 miliardi di euro per l'Italia nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), con una procedura che deve essere ancora completata prima di diventare effettiva.

"La Commissione ha riscontrato che l'Italia ha raggiunto tutti i 45 traguardi e obiettivi legati a questa richiesta", ha detto ai giornalisti un portavoce Ue.

La valutazione, ha aggiunto il portavoce, è stata trasmessa al Comitato economico e finanziario, composto da rappresentanti degli stati membri Ue, il quale si deve esprimere entro massimo quattro settimane.

"Una volta che gli stati membri avranno dato il via libera, l'Italia riceverà 21 miliardi di euro", ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un comunicato.

La decisione di Bruxelles arriva due giorni dopo le elezioni politiche vinte dalla coalizione di destra capeggiata da Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, che ha avanzato richieste di modifica parziale del Pnrr.

Il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni, nello stesso comunicato, invita l'Italia a continuare a rispettare i target legati all'erogazione dei fondi previsti, che valgono nel complesso circa 200 miliardi di euro tra aiuti e prestiti.

"Spetterà al prossimo governo italiano fare ogni sforzo per cogliere questa opportunità. È fondamentale onorare gli impegni rimanenti del Pnrr per realizzare il cambiamento strutturale necessario per indirizzare l'economia italiana su un percorso di crescita forte e duratura," dice Gentiloni.

(Versione italiana Alvise Armellini, editing Sabina Suzzi)