Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.952,82
    +1.416,02 (+4,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1158
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8316
    -0,0012 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0369
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4221
    +0,0033 (+0,23%)
     

Itt Motion Technologies: "Bene green pass su treni regionali, nuova normalità che ci aspetta"

·1 minuto per la lettura

"Da oggi scatta l’obbligo del green pass anche sui treni regionali tranne che per gli under 12 e per chi è esente dalla campagna vaccinale. La certificazione, già prevista per i passeggeri dei convogli a lunga percorrenza, ci trova concordi e pensiamo debba fare parte della nuova normalità che ci aspetta. L’Italia non si può fermare, ma per viaggiare in sicurezza servono vaccini e tamponi correttamente eseguiti secondo quanto chiede il Governo, e di conseguenza un certificato che attesti tutto ciò. Il mondo ferroviario si è adoperato, ad ogni livello, affinché oggi tutto fosse pronto: con la collaborazione di tutti ci auguriamo che ciascuno possa raggiungere le proprie mete in totale serenità". Così, con Adnkronos/Labitalia, Alberto Cornacchia, sales director rail Italy di Itt Motion Technologies, società globale che opera con le principali realtà del comparto ferroviario in Italia e nel mondo.

"Il comparto ferroviario -aggiunge Cornacchia- ha conosciuto una pesante battuta d’arresto da inizio pandemia: la risalita è iniziata con la seconda metà del 2021, dove abbiamo riscontrato un aumento degli ordinativi dovuti all’incremento di manutenzioni. Ad oggi abbiamo recuperato il 50%, e contiamo di tornare a pieno regime nel 2023. Una ripresa senz’altro dovuta alla crescente sicurezza dei viaggi determinata da vaccini e green pass".

"Una tutela, quella del certificato verde, che estesa alle tratte regionali darà ulteriore impulso al mercato delle manutenzioni e all’economia nel suo complesso", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli