Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    47.824,44
    -4.856,10 (-9,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Ivass: imprese di proprietà italiana hanno raccolto all’estero 43,6 miliardi di euro di premi

·1 minuto per la lettura

Le imprese di proprietà italiana hanno raccolto all’estero 43,6 miliardi di euro di premi, di cui 26,6 miliardi nei rami vita e 17 miliardi nei rami danni, in diminuzione di 1,7 miliardi rispetto all’anno precedente. Così emerge dal Bollettino Statistico dell’Ivass, secondo cui come nel 2019, la raccolta è in contrazione nei rami vita (-2,4 miliardi) e in crescita nei rami danni (+1,7 miliardi). Le imprese italiane raccolgono fuori dal territorio nazionale (cosiddetto “grado di apertura” verso l’estero) il 32,3% dei premi complessivi, quota invariata rispetto al 2019, mentre la raccolta nei rami vita in Italia delle imprese estere controllate da compagnie italiane ammonta a 4,2 miliardi, in flessione per il terzo anno consecutivo (-15,5% sul 2019).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli