Italia markets open in 1 hour 53 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.373,46
    +207,87 (+0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,1906
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    15.845,55
    -181,42 (-1,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    373,81
    +4,06 (+1,10%)
     
  • HANG SENG

    26.686,15
    +97,95 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Ivass: pandemia crea più disuguaglianze, colpiti giovani e donne

Glv
·1 minuto per la lettura

Roma, 18 nov. (askanews) - La pandemia e la recessione "stanno creando nuove disuguaglianze tra chi lavora nei settori più colpiti dalla caduta dei consumi (come il turismo e la ristorazione) e chi lavora negli altri settori". Lo ha detto il presidente dell'Ivass, Daniele Franco, sottolineando che si "stanno anche accentuando disuguaglianze pre-esistenti". "Sul mercato del lavoro - ha spiegato Franco al Welfare Italia Forum - sono penalizzati coloro che hanno contratti a termine, che spesso sono giovani, e le donne, più presenti nel comparto dei servizi. Coloro che hanno redditi e livelli di istruzione più bassi hanno più difficoltà a lavorare in forma delocalizzata". "Anche l'aumento del debito pubblico - secondo il presidente dell'Istituto di vigilanza sulle assicurazioni - e il maggiore peso assunto dalla spesa per pensioni (data la caduta del Pil) tendono ad accrescere gli squilibri generazionali". "La risposta principale a queste tensioni - ha aggiunto Franco - sta in una ripresa sostenuta dell'economia, che recuperi nel più breve tempo possibile il terreno perduto a causa della crisi sanitaria e ponga fine alla lunga fase di stagnazione della nostra economia".