Italia markets close in 2 hours 44 minutes

Jessica Alves, trapianto d'utero: "Sarà l'80° intervento chirurgico"

·2 minuto per la lettura
jessica alves trapianto utero
jessica alves trapianto utero

Jessica Alves ha preso una decisione importante: si sottoporrà al trapianto d’utero. L’ex Ken umano desidera diventare mamma e se nascerà una femmina la chiamerà Barbara, in onore della D’Urso.

Jessica Alves: il trapianto d’utero

Come si vociferava da qualche giorno, Jessica Alves ha confermato di aver deciso di fare il trapianto d’utero. Ex Rodrigo Alves, ha terminato il percorso di transizione di genere da qualche tempo, ma adesso sogna di diventare mamma. Nonostante abbia già nel suo ‘curriculum’ un infinito numero di interventi chirurgici, Jessica ha intenzione di finire ancora una volta sotto i ferri. La Alves ha le idee molto chiare:

“So che si tratta di un intervento molto particolare, ma sogno di vivere l’esperienza della maternità. Ho trovato la forza di cambiare sesso e ora voglio avere la mia famiglia, un marito e un figlio”.

Jessica Alves conferma il trapianto d’utero

Il sogno di Jessica è avere una famiglia e un figlio. Essendo nata uomo, anche se ha già effettuato il cambio di sesso, non potrebbe mai diventare mamma in modo naturale. E’ per questo che ha deciso di fare il trapianto d’utero. Per lei sarà l’80° intervento di chirurgia estetica. Intervistata dal settimanale Nuovo, ha dichiarato:

“Questo per me sarà l’ottantesimo intervento chirurgico. Dura cinque ore e costa 50 mila euro. Mi impianteranno l’utero di una donatrice morta”.

Attualmente, Jessica si trova in Brasile, dove sta attendendo di ottenere il via libera per l’operazione. Quest’ultima, per ora, risulta essere non solo delicatissima ma anche illegale.

Jessica Alves, trapianto d’utero: l’omaggio a Barbara D’Urso

La Alves spera di diventare mamma di una bella femminuccia. Se anche questo suo desiderio si dovesse avverare ha già deciso che la chiamerà Barbara, per fare un omaggio alla conduttrice che l’ha resa famosa anche in Italia. “Spero che mi nasca una femmina, così la chiamerò Barbara, in onore della D’Urso“, ha dichiarato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli