Italia markets close in 19 minutes
  • FTSE MIB

    18.968,98
    -316,43 (-1,64%)
     
  • Dow Jones

    27.608,06
    -727,51 (-2,57%)
     
  • Nasdaq

    11.358,93
    -189,35 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    38,58
    -1,27 (-3,19%)
     
  • BTC-EUR

    11.015,05
    -84,03 (-0,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    259,83
    -3,59 (-1,36%)
     
  • Oro

    1.907,60
    +2,40 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0041 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    3.395,09
    -70,30 (-2,03%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.106,95
    -91,91 (-2,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,9076
    -0,0019 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0721
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5622
    +0,0063 (+0,41%)
     

Joaquin Phoenix diventa padre: commovente omaggio al fratello

Primo Piano
·2 minuti per la lettura
Joaquin Phoenix, left, and Rooney Mara arrive at the Oscars on Sunday, Feb. 9, 2020, at the Dolby Theatre in Los Angeles. (AP Photo/John Locher)
Joaquin Phoenix, 45 anni, e Rooney Mara, 35 anni (AP Photo/John Locher)

Joaquin Phoenix è diventato padre. Il vincitore del Premio Oscar 2020 per "Joker" e la compagna, l'attrice Rooney Mara, hanno deciso di chiamare il loro figlio River, come il fratello dell'attore scomparso nel 1993.

Ad annunciarlo non è stata direttamente la coppia, sempre molto riservata, ma il regista russo Victor Kossakovsky. Durante la presentazione al Zurich Film Festival del documentario "Gunda", di cui Phoenix è produttore, Kossavosky ha giustificato l'assenza dell'attore svelando che "ha appena avuto un figlio, un bellissimo bambino di nome River, quindi al momento non può promuovere il documentario". Dai due neogenitori - che hanno recitato insieme in diverse pellicole, tra le quali "Her", nel 2013 - non è arrivata ancora una conferma, anche se si ipotizza che la data di nascita del figlio sia stata il 25 settembre.

Con la scelta del nome, Joaquin (45 anni) e Rooney (35 anni) hanno voluto omaggiare la memoria del fratello maggiore della star di "Joker", River Phoenix. Nato nel 1970, fu uno degli attori più promettenti tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90. Recitò in film di successo come "Stand by me", "Indiana Jones e l'ultima crociata" e ricevette una nomination agli Oscar, a soli 18 anni, per "Vivere in fuga".

VIDEO - Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix che regala un'interpretazione

La sua ascesa si interruppe improvvisamente la sera di Halloween del 1993, a soli 23 anni. Durante una serata al "Viper Room", locale dell'amico Johnny Depp, River morì davanti agli occhi di Joaquin a causa di un'overdose di "speedball", un mix di droghe composto da eroina e cocaina. La sua scomparsa contribuì a generare un'aura di mito attorno al suo nome, tanto che River Phoenix è considerato uno dei simboli della cosiddetta "Generazione X".

Di rado Joaquin Phoenix si è aperto sulla morte di River, al quale ha attribuito il merito di averlo avviato alla carriera cinematografica facendogli vedere una cassetta di "Toro scatenato": "Sono in debito con lui per questo, perché la recitazione mi ha dato una vita così incredibile", ha detto l'attore durante un'intervista dello scorso gennaio, alla vigilia degli Oscar. Nella stessa occasione, Joaquin ha anche parlato del filo che continuamente lo collega al fratello: "È come se praticamente in ogni film che ho fatto ci sia stata una connessione con River in qualche modo. E penso che tutti abbiamo sentito la sua presenza e guida nelle nostre vite in molti modi". Dando al figlio il nome di River, Joaquin ha forse chiuso il cerchio e saldato il suo debito con l’amato fratello.

VIDEO - Joaquin Phoenix spezza il cuore a tutti: il discorso commovente sul fratello River