FTSE MIB
21.819,48
+143,73
0,66%
Genera grafico per FTSEMIB.MI
ALL-SHARE
23.265,11
+147,39
0,64%
ITLMS.MI
Ftse 100
6.703,00
+28,26
0,42%
^FTSE
Dax
9.548,68
+4,49
0,05%
^GDAXI
Dow Jones
16.508,91
+7,26
0,04%
^DJI
S&P 500
1.879,27
+3,88
0,21%
^GSPC
Nikkei 225
14.404,99
-141,28
0,97%
^N225
Euro-Dollaro
1,3828
0,001
0,07%
Genera grafico per EURUSD=X
Euro-Sterlina
0,8231
0,0004
0,05%
EURGBP=X
Euro-Franc...
1,2196
0,0013
0,11%
EURCHF=X
Dollaro-St...
0,5952
0,0007
0,12%
USDGBP=X
Euro-Yen
141,5130
0,1699
0,12%
EURJPY=X
Euro-Yuan
8,6406
0,0212
0,25%
EURCNY=X
Euro-Rublo
49,4619
0,1072
0,22%
EURRUB=X
Petrolio gr.
101,91
0,47
0,46%
Genera grafico per CLM14.NYM
Gas naturale
4,71
0,02
0,40%
NGK14.NYM
Oro
1.291,20
+6,60
0,51%
GCM14.CMX
Argento
19,68
0,24
+1,24%
SIK14.CMX
Rame
3,12
0,06
+1,91%
HGK14.CMX
Grano
697,50
+14,75
+2,16%
WN14.CBT
Mais
507,00
-2,50
0,49%
CN14.CBT
 

John Bollinger, l'inventore delle omonime bande

Ha scritto libri, ha al suo attivo centinaia di ospitate televisive, interviste alle più importanti riviste finanziarie del mondo e ora passa buona parte del suo tempo a girare il mondo tra convegni e lezioni, incontrando a ogni occasione folle di trader in cerca di una dritta per emulare il suo successo sui mercati finanziari. Eppure nessuno finora a esprimere le stesse qualità di John Bollinger, inventore delle bande omonime, che si basano sulla volatilità di un titolo (dette, appunto, Bande di Bollinger), strumento principe per chi opera con l’analisi tecnica.

Giovane stella della tv

Nato nel 1950 a Montpelier (Stati Uniti, per la precisione nel Vermont), Bollinger ha sempre avuto la passione per i numeri e il denaro, tanto da trovare senza problemi occupazione in ambito finanziario dopo aver inseguito per qualche tempo il sogno di lavorare nel cinema. Il lavoro come analista sembrava soddisfarlo in pieno, a maggior ragione perché intorno ai 30 anni era diventato anche un personaggio televisivo grazie alla sua straordinaria capacità di spiegare un ambito complesso come l’analisi tecnica. Erano gli anni Ottanta e le Borse stavano diventando un fenomeno di massa, grazie anche alla diffusione dei computer che rendevano molto più semplice seguire i mercati, per cui le trasmissioni tv retribuivano profumatamente i pochi, bravi divulgatori esistenti nel mondo dei trader.

L’invenzione casalinga delle bande

Ma la vera fama per Bollinger è arrivata qualche anno dopo, quando la sua tecnica fatta in casa per approcciare i mercati – leggendo i numeri in controluce, senza dimenticare cioè quanto avviene nel mondo dell’economia reale - è diventata materia di studio per i suoi colleghi, anzi per molti una vera e propria bibbia del lavoro sui grafici.
L’analista ha dato quindi vita alla Bollinger Capital Management, società di gestione degli investimenti, che a partire dalla seconda metà degli anni Novanta ha potuto contare anche sul contributo di esperti informatici, che hanno condotto il sistema delle bande nell’era Internet. Tra le altre cose il mago dei numeri è noto anche per aver scritto nel 2002 “Bollinger Bands” (editore McGraw Hill), tradotta in otto lingue, italiano compreso.

Disciplina ferrea
La tecnica elaborata dal guru dell’analisi tecnica ha il suo fondamento nella presenza di due bande, una al di sopra e l’altra al di sotto della media mobile, che si restringono o si allargano in base all’andamento delle oscillazioni dei prezzi. Detta così appare semplice, eppure se è unico qualcosa ci sarà sotto. A sentire le sue parole e chi lo ha conosciuto bene, nessun segreto ulteriore, ma solo una straordinaria tenacia nel tener fede ai messaggi emersi dalle bande e la pervicacia di effettuare operazioni di trading conseguenti, senza farsi influenzare da fattori emotivi. Aspetti che, come si è già visto in un’altra lezione, possono giocare brutti scherzi, deviando i processi decisionali rispetto a quanto indicato dalla “logica” dei numeri.

Caricamento...

Discesa da 3 a 5 barre
Qui di seguito tratteremo un pattern elaborato da Oliver Velez e Frank Capra, autori di Master Trader, che reputo uno tra i migliori libri tradotti in italiano sulle tecniche di trading...
Come usare la
Andrews' Pitchfork

La Andrews’ Pitchfork prende
il nome dal suo ideatore, Alan Andrews che ha messo a punto questo strumento per identificare
gli obiettivi di prezzo e calcolare
la velocità con la quale tali obiettivi possono essere raggiunti...
Un setup completo di ingresso con la Barra di Esaurimento
Uno dei miei pattern preferiti
di inversione è senz’altro quella
che definisco come “Barra di Esaurimento” che per brevità
d’ora innanzi indicheremo con
la sigla “BE”...


UNA PAROLA AL GIORNO


Rialzista
Sai che cosa si indica con questo termine nel linguaggio finanziario e borsistico? Scoprilo subito!