Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.117,26
    +480,07 (+1,47%)
     
  • Nasdaq

    12.088,76
    +348,11 (+2,96%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,09
    +1,00 (+0,88%)
     
  • BTC-EUR

    26.596,38
    -1.080,54 (-3,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    618,47
    -11,03 (-1,75%)
     
  • Oro

    1.850,90
    +3,30 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0734
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.145,12
    +87,28 (+2,15%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8498
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0275
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,3652
    -0,0049 (-0,36%)
     

Joint venture E.on e Lendlease per energia sostenibile in MIND

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 apr. (askanews) - Siglata una joint venture paritetica tre E.on e Lendlease relativa alla produzione, distribuzione e vendita di energia termica e frigorifera di Mind, il nuovo distretto dell'innovazione di Milano. Con questo accordo, E.on entra nell'ecosistema di Mind come partner energetico per la progettazione, esecuzione e operatività di una soluzione pionieristica e, dalla prima metà del 2024, con una nuova sede che ospiterà il proprio headquarter italiano. La joint venture paritetica - annunciata nel corso di evento all'Auditorium Fondazione Triulza all'interno di Mind in occasione dell'apertura ufficale del distretto - avrà una durata di 25 anni e ha dato vita ad alla società Esco - Energy Saving Company - che doterà l'area, su cui Lendlease sta sviluppando nuovi spazi per retail, residenze, hotel e uffici, di una rete che collegherà gli edifici che necessiteranno di circa 41 GWh di raffreddamento all'anno e 29 GWh di riscaldamento all'anno. Rispetto ad un sistema tradizionale di produzione di energia, la soluzione tecnologica consentirà un risparmio di circa 10.000 tonnellate di CO2 all'anno, pari alle emissioni generate dai consumi energetici di 3.350 famiglie. In dettaglio, grazie alla tecnologia proprietaria ectogrid di E.on, la joint venture fornirà agli edifici dei vettori termici, per riscaldamento e raffrescamento, prodotti con energia al 100% da fonti rinnovabili, proveniente sia da fonti in loco (fotovoltaico, acqua di canale e di pozzi) sia da forniture elettriche parte della rete esterna con certificazione di produzione tramite fonti rinnovabili. Il sistema di gestione digitale automatizzata ectocloud di E.on consentirà, inoltre, il recupero e il riutilizzo efficiente dell'energia di scarto fra le diverse utenze. Con questa soluzione, l'area ad uso misto di Mind sarà uno dei più grandi distretti urbani in Europa e il primo in Italia ad essere dotato di un sistema di efficientamento così innovativo. E.on è stata scelta da Lendlease per le esperienze maturate nell'evoluzione del business City Energy Solutions e per la visione condivisa dell'innovazione al servizio delle comunità locali e delle esigenze specifiche di ogni contesto territoriale. L'accordo è in linea con la strategia di Lendlease di raggiungere all'interno di Mind zero emissioni nette di carbonio al 2025 e di azzerare le emissioni di carbonio senza compensazioni entro il 2040. "Siamo davvero entusiasti di essere partner in un progetto all'avanguardia come quello di Mind, in grado di rafforzare il percorso verso una maggiore indipendenza energetica in Italia - ha affermato Frank Meyer, ceo di E.on Italia - Oggi le tecnologie digitali insieme alle soluzioni innovative per la gestione degli spazi abitati possono rivoluzionare il ruolo delle città in chiave smart e a zero emissioni. Ben vengano quindi collaborazioni tra realtà capaci di creare sinergie tra know-how ed expertise di alto valore e di impatto. Grazie al progetto di Mind, il primo a net carbon zero, anche a Milano, come già successo a Berlino, la comunità potrà sperimentare un nuovo modello di distretto sostenibile che garantirà una migliore qualità di vita". Nell'ambito della collaborazione, nella prima metà del 2024 la nuova sede dell'headquarter italiano di E.on si trasferirà a Mind: l'accordo tra Lendlease ed E.on prevede la locazione per 9 anni di 4.000 metri quadri all'interno di un edificio per uffici di 20.000 mq complessivi nell'area ad uso misto di Mind, cosiddetta "West Gate", prima parte dello sviluppo privato localizzato nei pressi della stazione Rho Fiera Milano, dove Lendlease ha in corso la realizzazione di spazi per retail, residenze, hotel e uffici e dove, a regime, lavoreranno 25mila persone. I nuovi uffici di E.on saranno dislocati su tre piani di un edificio di dodici, che sarà certificato Leed Platinum, Well Gold e Wired Score. Lo stabile sarà realizzato interamente in legno strutturale e ventilato naturalmente, garantendo ai dipendenti di E.on i massimi livelli di benessere, comfort e sostenibilità. Al suo interno sono previsti servizi in condivisione per facilitare modalità di lavoro ibride oltre che momenti di scambio e confronto tra colleghi. A questi, si combineranno servizi per incentivare l'attività fisica ed il benessere personale di coloro che vivranno Mind. Il nuovo quartier generale di E.on beneficerà di un contesto fortemente permeabile all'innovazione attraverso il Common Ground, vale a dire lo spazio di interconnessione tra gli edifici privati e tra questi e lo spazio pubblico circostante. Nella visione progettuale di Lendlease, infatti, il Common Ground diventa abilitatore di incontro tra tutti i "cittadini" di Mind, facilitando così l'interazione tra persone e realtà differenti, innescando opportunità di incontro, confronto e quindi di innovazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli