Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • FTSE MIB

    34.490,71
    +23,04 (+0,07%)
     
  • Dow Jones

    39.069,59
    +4,33 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    16.920,79
    +184,76 (+1,10%)
     
  • Nikkei 225

    38.646,11
    -457,11 (-1,17%)
     
  • Petrolio

    77,80
    +0,93 (+1,21%)
     
  • BTC-EUR

    63.373,08
    +1.530,75 (+2,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.440,81
    -27,29 (-1,86%)
     
  • Oro

    2.335,20
    -2,00 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0850
    +0,0032 (+0,2929%)
     
  • S&P 500

    5.304,72
    +36,88 (+0,70%)
     
  • HANG SENG

    18.608,94
    -259,77 (-1,38%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.035,41
    -2,19 (-0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8516
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    0,9917
    +0,0031 (+0,31%)
     
  • EUR/CAD

    1,4818
    -0,0029 (-0,19%)
     

Julius Baer, moderato flusso di raccolta in primi quattro mesi 2023

Il logo della banca privata svizzera Julius Baer è visibile a Zurigo

ZURIGO (Reuters) - Julius Baer ha riportato un modesto aumento degli asset in gestione e dei flussi di denaro nei primi quattro mesi di quest'anno, durante quello che, secondo la banca svizzera, è un periodo difficile per i gestori patrimoniali.

La banca, competitor di Ubs e Credit Suisse nella gestione degli investimenti di una fascia alta di clientela, dovrebbe beneficiare delle difficoltà che hanno portato all'acquisizione di Credit Suisse da parte della sua maggiore rivale e dell'incertezza sul futuro della banca nata dalla fusione delle due.

Tuttavia, alcuni analisti hanno sottolineato che potrebbe volerci del tempo prima che il pieno impatto delle turbolenze bancarie abbia effetti sul bilancio di Julius Baer.

Julius Baer ha registrato un aumento dell'afflusso di capitali netti, malgrado un avvio di anno lento, che si sono attestati a 3,5 miliardi di franchi svizzeri (3,94 miliardi di dollari). Si tratta di una cifra inferiore a quella degli ultimi due mesi del 2022 e alle previsioni degli analisti. La banca ha spiegato che l'incertezza dei mercati ha spinto i clienti a ridurre i prestiti e i rischi nei loro portafogli.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La banca ha detto che gli asset in gestione sono stati pari a 429 miliardi di franchi, appena l'1% in più rispetto ai livelli di fine anno, poiché gli afflussi sono stati parzialmente compensati dal rafforzamento del franco svizzero rispetto al dollaro.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Stefano Bernabei)