Italia markets close in 3 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    25.267,78
    +190,64 (+0,76%)
     
  • Dow Jones

    33.874,24
    -71,34 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.271,73
    +18,46 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.875,23
    +0,34 (+0,00%)
     
  • Petrolio

    72,96
    -0,12 (-0,16%)
     
  • BTC-EUR

    28.460,70
    -253,66 (-0,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    819,77
    +9,58 (+1,18%)
     
  • Oro

    1.786,80
    +3,40 (+0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,1936
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.241,84
    -4,60 (-0,11%)
     
  • HANG SENG

    28.882,46
    +65,39 (+0,23%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.113,40
    +37,46 (+0,92%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0049 (+0,58%)
     
  • EUR/CHF

    1,0967
    +0,0018 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4677
    -0,0000 (-0,00%)
     

Juve prigioniera di Ronaldo: budget e mercato condizionati da una decisione

·2 minuto per la lettura

Il mercato 2021 della Juventus ruota tutto intorno a Cristiano Ronaldo, inutile nasconderlo. Da qualsiasi parte la si guardi, la situazione relativa al portoghese, in scadenza a giugno 2022, è condizionante: dal punto di vista dell'ingaggio (31 milioni netti), dal punto di vista tecnico (coesistenza con Dybala, ad esempio) e anche per quanto riguarda l'immagine del club. La permanenza di CR7 avrebbe ripercussioni di un certo tipo, impedendo di fatto altri acquisti con ingaggi pesanti, mentre la sua cessione alleggerirebbe non di poco il monte ingaggi bianconero, ma allo stesso tempo imporrebbe un intervento sul mercato che sia in grado di ripristinare almeno in parte una potenza di fuoco da 101 gol in 133 partite, perché questo è lo score di Ronaldo da quando è a Torino, agosto 2018.

HANNO GIA' DECISO? - Le ipotesi al momento sono due: la prima è che la Juve e Ronaldo abbiano già deciso con certezza il loro futuro (che sia permanenza o separazione), e che di comune accordo abbiano deciso di posticipare i saluti al termine degli Europei. In questo caso, la società bianconera avrebbe già da oggi la possibilità di operare sul mercato con le mani libere, sia in entrata che in uscita. Al contempo, spetterebbe al potente agente Jorge Mendes, che in questi giorni è stato a Milano ed è in contatto con il nuovo responsabile del mercato bianconero, Federico Cherubini, il compito di trovare al suo assistito la migliore soluzione possibile (Manchester United? Psg? Real Madrid?).

IN ATTESA - La seconda ipotesi invece è la peggiore per i bianconeri. In questo caso lo scenario è quello dell'indecisione, con la Juve in attesa di una comunicazione da parte di Ronaldo circa il suo futuro e con un mercato di fatto bloccato, perché le decisioni più importanti, sia a livello di budget che tecnico, dipendono dalla permanenza o meno del cinque volte Pallone d'Oro. E se i bianconeri fossero costretti ad attendere fino al termine degli Europei una decisione di Ronaldo, potrebbero perdere tempo prezioso per l'impostazione e la gestione del mercato, anche in una sessione che, in tempo di Covid e di crisi finanziaria, vede tutti i grandi club ancora ai blocchi di partenza della campagna acquisti, fatta eccezione per il Psg.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli