Italia markets close in 6 hours 42 minutes
  • FTSE MIB

    25.367,75
    +319,49 (+1,28%)
     
  • Dow Jones

    33.970,47
    -614,41 (-1,78%)
     
  • Nasdaq

    14.713,90
    -330,06 (-2,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.839,71
    -660,34 (-2,17%)
     
  • Petrolio

    71,33
    +1,04 (+1,48%)
     
  • BTC-EUR

    37.039,34
    -1.654,31 (-4,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.090,74
    -43,64 (-3,85%)
     
  • Oro

    1.761,50
    -2,30 (-0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1737
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • S&P 500

    4.357,73
    -75,26 (-1,70%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.093,39
    +49,76 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8572
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0867
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4968
    -0,0058 (-0,38%)
     

Kate e William hanno imposto una regola ferrea ai loro royal babies

·2 minuto per la lettura

Vicini ai sudditi, anche nell'educazione dei figli. A dispetto di quanto i numerosi impegni istituzionali di William e Kate possano far pensare, i duchi di Cambridge sono molto presenti nella vita dei loro royal babies. Pur potendo contare sempre su una tata a tempo pieno, ci tengono a seguire da vicino i progressi di George, Charlotte e Louis e anche per questo sono loro stessi ad accompagnarli personalmente a scuola e a tutte le attività extrascolastiche, dai giochi in giardino ai laboratori di cucina e artigianato, e a immortalare ogni giorno speciale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Fare i genitori però non è sempre così semplice con tre figli ancora piccoli e molto vicini di età l'uno dall'altro. Capricci e piccole scaramucce sono all'ordine del giorno, per questo William e Kate hanno introdotto una regola ferrea a Kensington Palace. Come ha rivelato una fonte al Sun "Gridare è assolutamente "off limits" per i bambini e qualsiasi accenno di urla l'uno contro l'altro viene affrontato allontanandoli". Ma piuttosto che mandarli nelle loro stanze, William e Kate si siedono accanto a loro sul divano per una chiacchierata in separata sede. Questo aiuta il bambino (o la bambina, in caso di Charlotte) a capire dove ha sbagliato e a chiedere scusa senza serbare rancore verso i fratelli. "Le cose vengono spiegate e le conseguenze delineate e non gridano mai contro di loro".

Photo credit: Chris Jackson - Getty Images
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images

Quando i Cambridge sono in missione per conto della regina, il ruolo di mediatrice viene affidato all'intransigente tata italiana Maria Borrallo. Assunta dalla famiglia nel 2014 quando George aveva otto mesi e formatasi al prestigioso Norland College, Miss Borrallo ha un approccio decisamente old style e "senza fronzoli" con i bimbi. Con tata Maria la "regola del divano" non viene contemplata: chi la conosce sa che i capricci non sono in alcun modo ammessi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli