Italia Markets closed

Ken Hu (Huawei), 'per sviluppo 5G serve contesto normativo favorevole'

webinfo@adnkronos.com

Per lo sviluppo del 5G serve "un contesto normativo favorevole" e diventa importante anche "la collaborazione intersettoriale per accelerare la prossima fase" della quinta generazione della tecnologia internet. A sottolinearlo è stato Ken Hu, Deputy Chairman di Huawei che ha delineato lo status dell’implementazione del 5G in tutto il mondo, nel corso della decima edizione del Global Mobile Broadband Forum che si è appena chiusa a Zurigo.  

"Abbiamo fatto grandi progressi" ha esordito Hu. "Tuttavia, per sfruttare al meglio il potenziale offerto dal 5G, dobbiamo lavorare insieme per affrontare le prossime grandi sfide che ci attendono: spettro elettromagnetico, risorse per i siti e collaborazione intersettoriale". "Il 5G non è solo un 4G più veloce, anzi. Avrà un impatto molto diverso sulle nostre vite, anche a livello industriale, per questo motivo dobbiamo adottare una nuova mentalità per guidarne con successo gli sviluppi futuri" ha esortato il top manager di Huawei.  

"Abbiamo ancora alcune sfide da affrontare in termini di competenze del settore verticale, use cases e sviluppo di casi aziendali. Per questo motivo dobbiamo innovare insieme. Solo adottando un approccio aperto -ha detto Hu- possiamo lavorare fianco a fianco con i partner di settore per identificare le problematiche attuali e individuare ciò che funziona e cosa funziona meno. È così che sarà finalmente possibile sfruttare appieno il potenziale del 5G". Per promuovere l'innovazione intersettoriale e una maggiore collaborazione a livello regionale, Huawei ha quindi inaugurato il suo primo 5G Joint Innovation Center europeo, con sede a Zurigo.  

Intanto il 5G sta accelerando in tutto il mondo. Stando ai dati diffusi da Huawei al Global Mobile Broadband Forum, a distanza di meno di un anno dalla definizione degli standard, le reti di quinta generazione hanno già registrato un'implementazione commerciale su larga scala molto più veloce rispetto al 4G. Attualmente gli operatori di telecomunicazioni hanno realizzato un totale di 40 reti commerciali 5G in oltre 20 mercati e Huawei ha anticipato, attraverso la relazione del suo Deputy Chairman Ken Hu, che entro la fine dell’anno si prevede che le reti possano arrivare a un totale di 60. Il 5G equivale a una user esperience amplificata.  

Il colosso dell'Ict cinese ha portato l'esempio della Corea del Sud, il primo mercato in assoluto a lanciare una rete commerciale 5G, dove i gestori locali hanno sottoscritto più di 3,5 milioni di abbonamenti 5G in meno di sei mesi. Questo risultato può essere attribuito a nuovi servizi come Realtà Aumentata e Realtà Virtuale e alle trasmissioni sportive in Hd a 360° in diretta che solo il 5G può offrire. Prendendo in esame solo questi due servizi, il consumo di dati tra i primi utenti del 5G è triplicato, raggiungendo fino a 1,3 gigabyte al mese, ha riferito Hu.