Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.882,42
    -387,67 (-1,24%)
     
  • Nasdaq

    12.719,71
    -278,05 (-2,14%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1989
    -0,0078 (-0,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.390,05
    -2.633,84 (-6,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    971,07
    -16,14 (-1,63%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • S&P 500

    3.766,35
    -53,37 (-1,40%)
     

kENUP Foundation: in Germania lo scetticismo verso i vaccini si moltiplica con l’arrivo dei nuovi vaccini anti COVID

·3 minuto per la lettura
  • 13,7 milioni di nuovi oppositori ai vaccini dall'inizio della pandemia;

  • lo scetticismo, principalmente esasperato da timori di danni a lungo termine e dai rapidi processi di approvazione dei vaccini, è correlato alla negazione del coronavirus;

  • il 90% degli scettici ritiene di non avere alcuna influenza sulla politica, è principalmente di orientamento AfD, e circa il 45% di questi è in possesso del minimo titolo di studio, o ha abbandonato la scuola secondaria senza ricevere un titolo;

  • mentre i nuovi scettici potrebbero essere convinti dai fatti, gli antivaccinisti di lunga data sembrano essere inflessibili.

Il primo studio rappresentativo sugli scettici verso il vaccino anti COVID-19, condotto da kENUP Foundation, le Accademie svizzere delle arti e delle scienze e dall' Istituto BEI, ha identificato il profilo socioeconomico e comportamentale dei consumatori, nonché’ i valori e le posizioni dominanti degli scettici verso i vaccini, esaminando le potenziali strategie per aumentare l'inclinazione di quest’ultimi a ricevere un vaccino anti COVID-19.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20210212005145/it/

Le caratteristiche piu‘ sovra rappresentate e sottorapresentate degli scettici sui vaccini (Grafico: kENUP Foundation)

Nel complesso, il 19,6% della popolazione tedesca costituisce il gruppo degli scettici verso il vaccino anti COVID-19, ovvero coloro per cui è improbabile o molto improbabile che accettino il vaccino quando gli verrà offerto. Quasi l'84,2% degli individui in questo gruppo non era contrario ai vaccini prima di questa pandemia. Di conseguenza, 13,7 milioni di nuovi scettici stanno contribuendo alla marcata posizione anti vaccino per il COVID-19.

Lo scetticismo verso i vaccini anti COVID-19 è principalmente guidato dalla paura di danni a lungo termine (66,0%), dal rapido processo di approvazione (54,7%) e dalla paura di effetti avversi sulla salute (53,0%). Questo è correlato alla negazione del coronavirus: il 21,7% degli scettici verso i vaccini e il 36,8% degli antivaccinisti di lunga data non sono d'accordo sul fatto che il COVID-19 causi gravi problemi di salute. La negazione che il virus infetti un grande numero di persone in tutto il mondo è del 21,8% e del 40%, rispettivamente per i nuovi scettici e per gli antivaccinisti di lunga data.

Mentre il 69,3% di tutti gli scettici verso i vaccini potrebbe essere convinto a prendere il vaccino anti COVID-19 attraverso rassicurazioni oggettive, il 69,4% degli antivaccinisti di lunga data afferma che nulla potrà convincerli. Tra le rassicurazioni necessarie per un cambio di atteggiamento, figurano in cima alla lista l'esclusione di danni a lungo termine (52,0%), l‘efficacia comprovata (40,8%) e l’evidenza che i geni non subiscono modifiche (32,0%). Inoltre, né l'appoggio pubblico delle celebrità, né la prospettiva di viaggi a lunga distanza sembrano convincere gli scettici a vaccinarsi. Gli scettici verso i vaccini sembrano avere più fiducia verso i vaccini provenienti dalla Germania, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. I vaccini da Russia, Cina e, specialmente, India hanno una bassa probabilità di essere approvati dagli scettici.

Il gruppo degli scettici verso i vaccini è accomunato prevalentemente da una mancata prospettiva di vita e di partecipazione politica: l'89,2% ritiene di non avere alcuna influenza sulla politica. Degli antivaccinisti di lunga data, il 35,2% esprime paure esistenziali e preoccupazioni finanziarie, con la vita priva di qualsiasi prospettiva per il 35,6% di loro. In termini di affiliazione politica, il gruppo di antivaccinisti è prevalentemente inclinato verso l'AfD (43,0%, estrema destra), con una sovra rappresentanza dell'FDP (liberali) e del partito Die Linke (sinistra), mentre rimane significativamente sottorappresentata un'affinità con l'SPD (centro-sinistra), la CDU/CSU (centro-destra) e Die Grünen (i verdi). La posizioni anti vaccini è molto più alta in individui di religioni non cristiane.

La relazione completa è disponibile, insieme a maggiori informazioni, su https://www.kenup.eu/press e https://www.covidx.eu

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20210212005145/it/

Contacts

Contatto per la stampa
kENUP: Tobias Mac-Lean, maclean@kenup.eu, https://www.kenup.eu