Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.899,70
    -68,12 (-0,22%)
     
  • Nasdaq

    11.327,90
    +5,66 (+0,05%)
     
  • Nikkei 225

    26.107,65
    -315,82 (-1,20%)
     
  • EUR/USD

    1,0192
    -0,0079 (-0,76%)
     
  • BTC-EUR

    19.907,03
    +500,77 (+2,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    438,87
    +3,34 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    21.586,66
    -266,41 (-1,22%)
     
  • S&P 500

    3.829,35
    -2,04 (-0,05%)
     

Do Kwon verso l’hard fork della blockchain Terra?

Do Kwon verso l’hard fork della blockchain Terra?
Do Kwon verso l’hard fork della blockchain Terra?


Il fondatore di Terra (CRYPTO:LUNA) Do Kwon ha proposto un hard fork della blockchain per far rivivere l'ecosistema del progetto.

Cosa è successo

Attraverso un annuncio pubblicato lunedì, Kwon ha presentato una proposta di governance per inserire Terra in una nuova blockchain senza una stablecoin algoritmica.

La nuova blockchain si chiamerà ‘Terra’ e il suo token nativo sarà LUNA, mentre quella vecchia sarà soprannominata ‘Terra Classic’ e continuerà ad esistere con TerraUSD (CRYPTO:UST) e il token Luna Classic (LUNC).

Il nuovo token LUNA sarà distribuito agli staker di LUNC, ai titolari, ai detentori residui di UST e agli sviluppatori di app essenziali.

Secondo la proposta, verrà rimosso dall'airdrop anche il wallet di Terraform Labs per rendere Terra una blockchain completamente di proprietà della community.

All'inizio della giornata Terra ha confermato di avere solo 313 Bitcoin (CRYPTO:BTC) rimasti degli 80.000 BTC che erano stati acquisiti per le sue riserve; questo dopo aver venduto la stragrande maggioranza dei BTC nel tentativo di riportare UST al suo ancoraggio.

Al momento della pubblicazione, la Luna Foundation Guard (LFG) aveva ancora 383 milioni di dollari di criptovaluta nelle riserve; questi fondi verranno utilizzati per compensare gli attuali detentori di LUNA e UST, insieme ai membri chiave dell'ecosistema Terra, nell'airdrop pianificato della blockchain.

Il 18 maggio la community di Terra parteciperà a un voto di governance per determinare il destino della blockchain.

Alcuni sostenitori del settore, come il CEO di Binance Changpeng Zhao e il creatore di Dogecoin (CRYPTO:DOGE) Billy Markus, in precedenza hanno espresso scetticismo sul fork della blockchain Terra come modo per ripristinare il valore dell'ecosistema.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Continua a leggere su Benzinga Italia

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli