Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.744,76
    +67,74 (+0,19%)
     
  • Nasdaq

    15.208,24
    +118,04 (+0,78%)
     
  • Nikkei 225

    28.600,41
    -204,44 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    -0,0035 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    54.747,34
    +2.610,64 (+5,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.518,01
    +1.275,33 (+525,52%)
     
  • HANG SENG

    26.132,03
    +5,10 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.567,08
    +22,18 (+0,49%)
     

L’Abbate (Comagri): avvio Csn grano duro per rilancio filiera

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 ott. (askanews) - L'avvio formale della Commissione Sperimentale Nazionale (Csn) Grano Duro rappresenta "un traguardo importante e atteso per il settore, frutto di anni di lavoro nonché di una lunga e non sempre facile concertazione. Faccio i miei complimenti a tutti i protagonisti di questo percorso iniziato nel 2015 grazie al MoVimento 5 Stelle e divenuto oggi realtà". Lo dichiara il deputato Giuseppe L'Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura e primo firmatario dell'emendamento al Decreto 51/2015 che ha introdotto le Commissioni Uniche Nazionali in luogo delle Borse merci.

"Si tratta di un punto di partenza, e non di arrivo - spiega in una nota - nella formazione di una filiera che deve superare contrasti e contrapposizioni per meglio strutturarsi e affrontare le sfide di un mercato globale dove le eccellenze italiane possono e devono essere protagoniste".

"Ci auguriamo - prosegue - che il settore possa giovarsi presto di uno strumento come 'Granaio Italia' che già per vino e olio, nonché più recentemente per il lattiero-caseario, svolge un ruolo determinante nelle scelte strategiche per questi comparti, attraverso il monitoraggio dei quantitativi di prodotto e il suo spostamento, anche dall'estero. Auspichiamo, dunque, che il Ministero delle Politiche Agricole concluda a breve il lavoro sul decreto attuativo".

"Con questi strumenti, che forniscono dati e dialogo in trasparenza, la filiera cerealicola italiana può iniziare il suo percorso di rilancio con solide basi. A maggior ragione, in un periodo turbolento come quello che stiamo vivendo, dopo la pandemia Covid da cui stiamo lentamente uscendo" conclude L'Abbate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli