Italia markets close in 5 hours 25 minutes
  • FTSE MIB

    25.238,03
    +151,48 (+0,60%)
     
  • Dow Jones

    35.058,52
    -85,79 (-0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.660,58
    -180,14 (-1,21%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • Petrolio

    72,39
    +0,74 (+1,03%)
     
  • BTC-EUR

    33.736,56
    +1.904,94 (+5,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    936,91
    +60,68 (+6,93%)
     
  • Oro

    1.798,20
    -1,60 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1825
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    4.401,46
    -20,84 (-0,47%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.091,56
    +26,73 (+0,66%)
     
  • EUR/GBP

    0,8515
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0805
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4846
    -0,0045 (-0,30%)
     

L’Abbate (Comagri): sperimentare alternative a riduzione pesca

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 lug. (askanews) - "Avviare una sperimentazione per individuare misure alternative alla riduzione dello sforzo di pesca attuata attraverso la limitazione delle giornate di lavoro. È questo l'obiettivo del mio ordine del giorno che impegna il Governo, in particolare, ad avviare un progetto scientifico, su scala locale e con il diretto coinvolgimento degli operatori della pesca, di sperimentazione di un Totale Ammissibile di Cattura (TAC) per alcune specie demersali, al fine di verificarne la fattibilità operativa, gli effetti sulla risorsa ittica nonché le ricadute socio-economiche per il comparto ittico". Lo dichiara il deputato Giuseppe L'Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura e primo firmatario dell'ordine del giorno, in sede di conversione del decreto Sostegni-bis, accolto dal Governo.

"La Politica Comune della Pesca - aggiunge - mira alla tutela delle risorse ittiche attraverso una gestione sostenibile delle attività. Ciò nel mar Mediterraneo occidentale ha fatto sì che la pesca a strascico si riducesse di circa il 20%, oltre all'istituzione di zone protette e alla selettività degli attrezzi da pesca. Tuttavia, la progressiva riduzione delle giornate di pesca incide pesantemente sul comparto ittico in termini di produttività, costi di gestione e sostenibilità dei mercati. Per questo, è importante iniziare a ipotizzare soluzioni differenti dalla semplice riduzione delle giornate di pesca. Seguiremo l'iter ministeriale della nostra proposta che, ci auguriamo, troverà sponda attiva tra le associazioni dei pescatori" conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli