Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.756,29
    +494,39 (+1,58%)
     
  • Nasdaq

    11.467,05
    +112,44 (+0,99%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0692
    +0,0130 (+1,23%)
     
  • BTC-EUR

    27.343,70
    -898,29 (-3,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    656,40
    -18,47 (-2,74%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.955,33
    +53,97 (+1,38%)
     

L’Euro Dollaro Potrebbe Scendere fino a Luglio

·2 minuto per la lettura

Ennesima pressione ribassista per il prezzo dell’euro dollaro durante la sessione europea di oggi 26 aprile, il quale ha formato un nuovo minimo dell’anno a 1,0674 e avvicinandosi pericolosamente ai minimi a 1,0636, punto di inizio dell’ultimo importante rialzo causa Covid.

Ruolo chiave del ribasso, ovviamente, il dollaro americano. Il dollaro USA potrebbe bruscamente virare al rialzo in questa settimana dato l’aumento dell’avversione al rischio a causa delle ultime minacce di escalation in Ucraina e degli ultimi commenti da falco della Federal Reserve. Con l’ennesimo rialzo ora il future DXY si avvicina ulteriormente a 102 punti, al quarto giorno consecutivo di rialzo dopo la falsa rottura del livello annuale 99,89.

Prospettive ribassiste del fiber fino a luglio?

Nella giornata di oggi, in maniera inaspettata, uno dei funzionari della BCE, il governatore della Banca Centrale della Lettonia, ha iniziato a considerare ragionevole l’idea di un aumento dai 2 alle 3 volte dei tassi d’interesse EURO già per quest’anno, ed inoltre ha aggiunto che un aumento già a partire da luglio è estremamente possibile.

L’approccio graduale da parte della BCE della riduzione del proprio programma di acquisto di asset (APP) insieme al prossimo aumento di 50/75 punti base della FED la prossima settimana (4 maggio), pone l’euro dollaro in una posizione estremamente difficile e pessimista. Inoltre, a peggiorare la situazione, il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso le proprie proiezioni di crescita della zona EURO per il 2022 (dal 3,9% al 2,8%).

Tra le “grandi economie europee” la Germania è quella con la più difficile situazione, con una crescita del PIL prevista dell’1,7% per quest’anno. Invece, per la controparte del dollaro americano (gli Stati Uniti) il PIL per la fine del 2022 si dovrebbe attestare intorno al 3,7%.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Si mette in evidenzia che il fiber, con un superamento del minimo a 1,0636 (target di breve termine), toccherà un livello raggiunto l’ultima volta ad aprile 2017.

I ribassisti del fiber potrebbero vedere il ribasso come una ghiottissima opportunità di profitto ma la correzione è sempre dietro l’angolo. Generalmente, al raggiungimento di un massimo/minimo importante, il cambio subisce una forte correzione dove, nel caso dell’euro dollaro, sarà rialzista. Di conseguenza, i rialzisti si terranno pronti a superare per numero i ribassisti per cercare di riportare il fiber almeno al di sopra di 1,0800.

Al contrario, una chiusura giornaliera netta sotto 1,0630 aprirà le porte ad un ulteriore ribasso e raggiungere prima il supporto chiave 1,0600 e successivamente il livello 1,0570 (target intermedio).

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli