Italia markets close in 7 hours 16 minutes
  • FTSE MIB

    23.946,84
    -148,16 (-0,61%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,48
    +1,20 (+1,09%)
     
  • BTC-EUR

    28.734,70
    +807,80 (+2,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    683,23
    +9,86 (+1,46%)
     
  • Oro

    1.855,60
    +13,50 (+0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,0612
    +0,0050 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.470,30
    -246,94 (-1,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.687,33
    +30,30 (+0,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8450
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0304
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3573
    +0,0017 (+0,12%)
     

L’Euro Dollaro Riscende in Area 1,0500 per la Rinnovata Forza del Dollaro USD

Dopo aver raggiunto il picco giornaliero (e settimanale) a 1,0649 durante la sessione dell’Asia e del Pacifico, il prezzo dell’euro dollaro ha virato al ribasso causa postumi FED. Il dollaro americano ha iniziato ad avanzare grazie anche alla recente decisione di politica monetaria della Banca Centrale Inglese, la quale ha mandato a picco la sterlina e influenzando il fiber negativamente che ora vede pericolosamente vicino il supporto chiave 1,0500.

Ribasso dell’euro dollaro anche grazie a diverse notizie contrastanti. La Germania ha annunciato di aver iniziato a firmare contratti per il noleggio di alcuni terminali galleggianti di GNL (gas naturale liquido) per sostituire il gas russo mentre l’Unione Europea non ha ancora raggiunto un consenso unanime sulle ultime sanziona da intraprendere contro la Russia, tra cui quelle sulle importazioni di petrolio.

Le prospettive per l’EURO dopo la FED

Una reazione del mercato nella serata di ieri contraria a quanto ci si aspettava dopo la decisione della FED sui tassi di interesse e alla conferenza stampa poiché il presidente della FED, Jerome Powell, ha dichiarato che non ci sono possibilità di vedere una rialzo dei tassi di 75 punti base; queste dichiarazioni hanno portato il dollaro americano scivolare su tutta la linea dando modo all’euro dollaro di riprendere fiato. Tregua durata meno di 24 ore data la mancanza di convinzione da parte dei rialzisti del fiber di continuare la correzione long.

Guardando allo scenario fondamentale dell’Eurozona, l’annuncio da parte dell’Unione Europea di mettere al bando il petrolio russo non crea presupposti positivi per l’EURO poiché questo dovrebbe minare ulteriormente le prospettive di crescita già vulnerabili, lasciando l’euro dollaro molto esposto ad ulteriore perdite.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Al momento della scrittura il prezzo del fiber quota 1,0511, in ribasso di poco più dell’1%, dopo un breve correzione che ha riportato il cambio sopra 1,0600.

L’euro dollaro ha invertito bruscamente la tendenza e, come anticipato, è arrivato a ridosso del livello chiave 1,0500. Considerando la visione ribassista predominante, è probabile che il cambio raggiungerà in breve tempo il target di breve termine a 1,0470; una netta violazione di questo livello dovrebbe portare l’euro dollaro sulla strada per raggiungere il minimo del 2017 a 1,0340.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli