Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.484,58
    -255,65 (-1,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

L’Euro Dollaro si Stringe intorno al Micro-supporto 1,0450 per Invertire la Tendenza

Il prezzo dell’euro dollaro nella giornata di ieri ha toccato il minimo della settimana a 1,0396, rimbalzando successivamente per registrare il massimo giornaliero a 1,0484. Per il momento il cambio sta cercando di mantenersi agli attuali livelli e iniziare a pensare ad un rialzo, tentando quindi di attenuare il panico.

Comunque, attualmente l’umore del mercato è ancora negativo, considerando che gli investitori stanno cercando di scontare un possibile aumento dei tassi di interesse di 75 punti base da parte della Federal Reserve. Questa voce di corridoio sta iniziando a diventare sempre più forte e ha iniziato a creare scompiglio sul mercato delle azioni che, tra i crescenti timori di recessione, e questa possibilità che ciò accada sta diventando sempre più probabile, questo discorso segnala quanto sia preoccupato il mercato finanziario per un’imminente recessione.

I dati macroeconomici europei hanno mantenuto tonico l’euro dollaro

Dal punto di vista dei dati macroeconomici, l’inflazione tedesca ha confermato le previsioni degli analisti al 7,9% su base annua per il mese di maggio. Inoltre, l’indagine ZEW sul sentiment economico ha registrato un modesto miglioramento, nonostante sia ancora in territorio negativo, attestandosi quindi a -28 (-31,  le previsioni degli analisti) mentre quello per l’UE è risultato a -28 (-29,5 le previsioni degli analisti).

Dopo l’apertura della sessione americana, il dato più importante pubblicato riguarda l’indice dei prezzi alla produzione di maggio, il quale ha mostrato una contrazione del 10,8% su base annua, un dato poco superiore alle previsioni. Questo dato “positivo” ha portato un po’ di sollievo al dollaro americano; quindi, in ha spinto al ribasso il fiber poiché le decisioni commerciali ruotano intorno a questi importanti dati.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Al momento della scrittura il prezzo dell’euro dollaro quota 1,0412, in un tentativo di ritornare sopra al micro-supporto 1,0450. Dal punto di vista tecnico si sta formando un’interessante conformazione long ma ovviamente occorre attendere un tentativo di ripresa da parte dei tori, in questo caso una chiusura giornaliero sopra 1,0450.

Confermato il rialzo, il fiber potrebbe tentare di riprendersi il target intermedio 1,0570 sfruttando l’atteggiamento aggressivo della Banca Centrale Europea.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli