Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.098,34
    -200,99 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    14.066,04
    -6,81 (-0,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.291,01
    -150,29 (-0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,2018
    -0,0115 (-0,95%)
     
  • BTC-EUR

    32.356,66
    -1.270,75 (-3,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    965,32
    -27,15 (-2,74%)
     
  • HANG SENG

    28.436,84
    -201,69 (-0,70%)
     
  • S&P 500

    4.232,95
    -13,64 (-0,32%)
     

L’Euro Dollaro Sprofonda dopo la Riunione del FOMC, i Possibili Sviluppi

·2 minuto per la lettura

Mercoledì 19 maggio è stata caratterizzata da un brusco ribasso del prezzo dell’euro dollaro a causa degli ultimi verbali del FOMC. Il dollaro USA si è rafforzato bruscamente in risposta ai nuovi timori del tapering della FED poiché alcuni funzionari hanno accennato a “rischi di pressioni inflazionistiche che potrebbero raggiungere livelli indesiderati“. Altri funzionari della FED hanno anche notato come fossero preoccupati per gli alti livelli di assunzione del rischio di mercato.

La pressione di acquisto del dollaro USA è stata accompagnata da un aumento dei rendimenti del Tesoro (oltre 4 punti base sui dieci anni); nonostante queste considerazioni, la FED comunque ha ribadito che “ci vorrà probabilmente un po’ di tempo” prima che l’economia compia ulteriori progressi sostanziali verso i suoi obiettivi politici prima di giustificare una mossa per ridurre gli acquisti di asset e aumentare il tasso di interesse.

Le ultime considerazioni della BCE

Nell’ultimo periodo l’euro dollaro è sembrato essere sotto pressione dopo aver raggiunto il massimo di febbraio (1,2243) nonostante la Banca Centrale Europea (BCE) abbia avvertito che “i rischi per la stabilità finanziaria rimangono elevati “, ma è molto più probabile un andamento rialzista del fiber dato che la FED non ha la minima intenzione di allentare gli stimoli.

A breve (ore 14.00) il discorso della Presidente della BCE darà ulteriori chiarezze riguardo i possibili sviluppi di politica monetaria che di conseguenza porteranno ad influenzare l’andamento futuro del cambio euro dollaro; da menzionare comunque gli altri due appuntamenti targati USA calendarizzati allo stesso orario (14.30) che influenzeranno l’andamento del fiber: le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione e l’indice di produzione della FED di Filadelfia (indica lo stato di salute economico del settore manifatturiero della regione di Filadelfia).

Uno sguardo all’analisi tecno-grafica e alle previsioni dell’euro dollaro americano

Ben evidente dal grafico seguente l’andamento rialzista del fiber, accompagnato diligentemente dalla trendline dinamica rialzista.

Al momento della scrittura il prezzo dell’euro dollaro quota a 1,2187, al di sotto del livello chiave a 1,2200 che potrebbe suggerire un ritracciamento di breve termine prima di continuare il movimento di medio/lungo termine rialzista.

Obiettivo di breve termine tra 1,2329/1,2389 (primo target intermedio/Onda 1 minore) mentre quello di medio/lungo termine a 1,3075 e 1,3417.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: