L’Europa inverte la rotta trainata al ribasso da Wall Street

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
B8Z.BE1,730,82
AZM.MI22,90+1,35
BPD.BE4,990,00
LTOMF30,550,00

Inversione di rotta per le Borse europee che dopo aver trascorso buona parte della seduta in positivo, sono state costrette a fare retromarcia nel pomeriggio. A frenare i listini europei contribuisce l’incertezza di Wall Street dove i tre indici principali si sono riportarsi tutti al di sotto della parità in seguito ad un avvio positivo. Le buone indicazioni arrivate dal fronte macro, con riferimento ai sussidi di disoccupazione scesi più del previsto e alla bilancia commerciale, il cui deficit si è contratto oltre le attese, non sta offrendo alcun sostegno ai mercati. Questi ultimi risentono ancora della negatività alimentata dalla conferma di Barack Obama alla Casa Bianca che ha riportato in primo piano lo spettro del fiscal cliff. Nessuna novità invece dalla BCE che ha mantenuto invariato il costo del denaro al minimo storico allo 0,75%, mentre non c’è stata alcuna apertura per un eventuale taglio a dicembre che sarà tutto da valutare. Il Cac40 si difende meglio degli altri con un ribasso più contenuto dello 0,04%, mentre il Ftse100 e il Dax30 arretrano rispettivamente dello 0,23% e dello 0,49%. A rimanere più indietro degli altri è Piazza Affari che vede il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) dirigersi nuovamente verso i minimi della mattinata, fotografato poco sopra area 15.150, con un ribasso dello 0,83%. In netta controtendenza A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) che mette a segno un rally del 5,6% dopo la presentazione dei conti trimestali e del nuovo piano industriale. Si conferma in deciso rialzo Lottomatica (Other OTC: LTOMF.PK - notizie) che sale del 4,24% sulla scia dei conti diffusi ieri a mercati chiusi e si spinge in avanti Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) , con un progresso del 3%, anch’esso favorito dalla sua trimestrale. In salita dello 0,44% Buzzi Unicem (MDD: BZU.MDD - notizie) , mente tra i bancari l’unico segno più è quello di Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) che viaggia in frazionale ascesa dello 0,36%. In rosso gli altri protagonisti del comparto con Monte Paschi e Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) che accusano una flessione di circa due punti e mezzo, seguiti da Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) che arretra di oltre il 2%. Poco distante Banca Popolare dell’Emilia Romagna che retrocede dell‘1,82%, mentre Ubi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) corregge dell‘1,44%, seguito da Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) che flette dello 0,76% e da Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) che cerca di mantenersi a ridosso della parità.

, Male Autogrill che dopo i conti trimestrali lascia sul parterre quasi il 4% e le vendite colpiscono anche Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) che perde il 3,68%.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito