Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,56 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,27 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,88 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,30 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.692,25
    -60,45 (-0,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9693
    -0,0145 (-1,47%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,68 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8927
    +0,0188 (+2,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9509
    -0,0100 (-1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0093 (-0,70%)
     

L’infettivologo spiega che se dovessero salire i contagi ci sarebbe un problema da risolvere

Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

Matteo Bassetti ne è certo ed ha prefigurato quello scenario in un post sulla sua pagina Facebook: “Le regole della quarantena attuali sono da cambiare o per molti votare sarà difficile”. L’infettivologo spiega che se dovessero salire i contagi ci sarebbe un problema da risolvere e sarà un problema legato al diritto di voto per la scadenza politica d’urna del 25 settembre. Di quale problema parla Bassetti? Del fatto che attualmente chi è positivo al coronavirus non può ancora uscire di casa.

Bassetti: “Regole di quarantena da cambiare”

Ha scritto il  direttore della Clinica di malattie infettive al policlinico San Martino di Genova: “Se ci sarà una nuova fiammata di contagi a settembre (molto probabile) e non si cambieranno le regole della quarantena, moltissimi italiani non potranno votare“. La questione affrontata è quella  dell’isolamento dei positivi a Covid-19, su cui è attesa una circolare del ministero della Salute.

Far uscire i positivi con Ffp2 per votare

Bassetti ha colto l’occasione per ribadire che questa è “una ulteriore buona ragione per cambiare regole che sono ormai vecchie e inutili”. In buona sostanza l’appello dell’infettivologo è questo: “Consentiamo ai positivi di poter uscire e votare indossando la mascherina. Molti altri Paesi l’hanno già fatto da tempo”.