Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    29.386,99
    +433,17 (+1,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

L’italo venezuelano Ezio Angelini guiderà Fedecamaras Zulia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 giu. (askanews) - Fedecamaras Zulia ha un nuovo consiglio di amministrazione, e per l'occasione un altro italiano presiederà il più grande sindacato di imprenditori dell'entità occidentale del territorio venezuelano. L'ingegnere civile Ezio Angelini guiderà la direttiva 2021-2023, insieme allo specialista in progetti manageriali Alex Balza al1a vicepresidenza, il veterinario Gerardo Ávila nella 2a vicepresidenza e l'ingegnere industriale Jose Gonzalez come tesoriere.

Angelini ha detto che tra le iniziative da intraprendere c'è quella di curare e rafforzare lo Stato per "tornare ad essere la Zulia Produttiva che siamo e siamo capaci non solo di dimostrare ma anche di fare".

Il team di gestione si unisce alla costruzione di soluzioni per le diverse camere e settori e riprendendo l'effettiva produttività dello stato, e per questo si propone di iniziare con la vaccinazione urgente della popolazione e dei settori delle imprese, dopo il supporto della comunità imprenditoriale per raggiungere questo obiettivo.

Il rinnovato sindacato ha anche proposto di riattivare i voli aerei nella regione Marabina, che consente il collegamento aereo della regione con il resto del territorio e soprattutto con la capitale, visto che l'aeroporto internazionale La chinita è il secondo più importante del Venezuela e lo stop operazioni ostacola lo sviluppo commerciale della regione.

Allo stesso modo, ha assicurato che da Fedecamaras, il settore privato sosterrà la piena riattivazione dei settori produttivo, agroalimentare, industriale, commerciale e turistico, al fine di fornire soluzioni che portino a migliorare lo stato di Zulia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli