Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.363,40
    -505,97 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    14.589,40
    -380,57 (-2,54%)
     
  • Nikkei 225

    30.183,96
    -56,10 (-0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,1684
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    35.521,07
    -1.820,31 (-4,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.025,95
    -31,20 (-2,95%)
     
  • HANG SENG

    24.500,39
    +291,61 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    4.358,96
    -84,15 (-1,89%)
     

La Fed anticipa un tapering morbido entro l’anno, Wall Street reagisce bene

·2 minuto per la lettura
La Fed anticipa un tapering morbido entro l’anno, Wall Street reagisce bene
La Fed anticipa un tapering morbido entro l’anno, Wall Street reagisce bene

Jerome Powell nell’intervento al simposio di Jackson Hole ha scoperto con grande cautela le carte sul tapering, comincerà entro l’anno mentre di rialzo dei tassi non si parla neanche

Nell’attesissimo intervento al simposio di Jackson Hole, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha indicato che la banca centrale dovrebbe cominciare a ridimensionare in parte lo stimolo monetario prima della fine dell’anno, anche se continua a vedere molto lontani nel tempo possibili rialzi dei tassi di interesse. Powell ha rilevato che l’economia ha raggiunto un livello al quale non necessita più molto sostegno da parte della politica monetaria, il che significa che la Fed dovrebbe iniziare a ridurre l’ammontare degli acquisti di titoli, che oggi viaggia al ritmo di 120 miliardi di dollari al mese, man mano che proseguono i progressi dell’economia.

IL TAPERING NON VUOL DIRE CHE I TASSI SALIRANNO

“La tempistica e il ritmo della futura riduzione degli acquisti di asset non è diretto a rappresentare un segnale diretto sulla tempistica del rialzo dei tassi”, ha sottolineato Powell lasciando intendere che una stretta monetaria vera e propria è ancora molto lontana nel tempo. I capo della Fed ha aggiunto che mentre l’inflazione è saldamente in linea con l’obiettivo del 2% fissato dalla Fed, c’è ancora molta strada da fare per raggiungere l’obiettivo della piena occupazione, confermando in questo modo che la banca centrale si muoverà con cautela e flessibilità per non compromettere l’obiettivo forse più importante in questa fase di uscita dalla crisi da pandemia.

EVITARE SOPRATTUTTO LA DISOCCUPAZIONE

Powell ha comunque insistito sul fatto che considera l’elevata inflazione attuale un fenomeno del tutto transitorio, spiegando nel dettaglio i motivi della sua analisi. In ogni caso il capo della Fed ha lasciato intendere che i dati su crescita, inflazione e occupazione verranno monitorati con grande attenzione, e che la Fed è pronta ad aggiustare il tiro in un senso o nell’altro se la situazione lo dovesse richiedere. In particolare, con un recupero ancora parziale del mercato del lavoro, quello che va evitato è un prolungato periodo di elevata disoccupazione, ha sottolineato Powell.

INDICI DI WALL STREET IN RIALZO, T-BOND TRANQUILLO

Le parole del capo della Fed sono piaciute a Wall Street, con i tre principali indici che si muovono in territorio positivo dopo le prime anticipazioni del suo intervento, mentre il rendimento del T-bond a 10 anni non registra particolari oscillazioni, mantenendosi poco sopra l’1,3%.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli