Italia markets open in 8 hours 22 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1729
    -0,0043 (-0,36%)
     
  • BTC-EUR

    40.235,88
    -973,96 (-2,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,61%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,96 (+1,03%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

La Gkn non revoca i 422 licenziamenti, "la chiusura di Campi Bisenzio è decisa"

·2 minuto per la lettura

AGI - La Gkn non fa marcia indietro: la decisione di chiudere lo stabilimento a Campi Bisenzio e di licenziare i 422 dipendenti che ci lavorano è presa e non cambia. "La pre-condizione negoziale di revoca della procedura di licenziamento non può essere accolta, stante la decisione di chiusura assunta", fa sapere in una nota l'azienda proprietaria dell'impianto alle porte di Firenze dove rischiano di perdere il posto di lavoro 422 lavoratori. L'azienda, che si siederà al tavolo con le Istituzioni e i sindacati mercoledì in prefettura a Firenze, "respinge l'accusa di aver rifiutato qualunque 'dialogo', avendolo al contrario sollecitato in piu' occasioni all'interno della procedura attivata".

“Non può passare nel nostro Paese l'idea che multinazionali e imprese possano comportarsi in questo modo. Bisogna dotarsi di una legislazione che impedisca che queste cose possano ripetersi. Questa non è una battaglia territoriale e locale, questa giustamente è una battaglia nazionale che deve avere delle risposte sul piano legislativo, e quindi anche con l'intervento del governo”, ha detto il segretario generale Cgil, Maurizio Landini, che, in visita allo stabilimento, ha reso nota la decisione della Fiom di Firenze di depositare "un articolo 28" per comportamento antisindacale, "proprio perché contestiamo le procedure e il non rispetto degli accordi e della contrattazione sindacale nel nostro paese che il fondo ha fatto".

"L'incontro", ha riferito Landini, "è andato bene, prima abbiamo avuto un incontro con la Rsu aziendale poi un'assemblea con i lavoratori presenti. Il messaggio che porteremo al tavolo è molto preciso: chiediamo, visto che è arrivata proprio oggi la nuova convocazione di un tavolo per mercoledì 4 agosto a Firenze, il ritiro dei licenziamenti e la ripresa delle attività produttive alla Gkn. Ci auguriamo che il Governo faccia fino in fondo la sua parte: salvare i lavoratori, questo è il nostro obiettivo da realizzare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli