Italia Markets open in 3 hrs 48 mins

La modella che con un piccolo gesto insegna il valore dei soldi

Chrissy Teigen, Luna Simone Stephens e John Legend (foto: Getty Images)

Chrissy Teigen è considerata una vera e propria influencer oltre che una quotata modella. Ma a quanto pare ci sa fare anche con la gestione del denaro. Chiedere a sua figlia per conferma!

Tutto nasce da un episodio raccontato sui social. Come molti altri genitori, la Teigen (che oltre al lavoro da modella, ha scritto un libro di cucina ed è testimonial di una marea di prodotti) ha fatto fatica a far mangiare decentemente sua figlia, che ora ha 2 anni e mezzo. Nonostante la frustrazione è riuscita a trovare una soluzione, usando addirittura una plastificatrice per raggiungere il suo scopo.

La sua soluzione ingegnosa? Ha creato un menù da ristorante, completo di immagini per ogni piatto, plastificando i fogli in modo che non si rompessero facilmente. La destinazione dell’oggetto? La figlia Luna, appunto. Ma non è finita qui. A ogni piatto la Teigen ha assegnato un prezzo, variabile da 1 a 5 dollari, in modo che la bambina potesse ‘comprare’ il piatto. Ebbene, il giochino ha funzionato: la bambina ha cominciato a mangiare il cibo da lei scelto.

La cosa interessante, però, è un’altra: da un problema comune, la Teigen ha introdotto in tenerissima età un concetto a volte dimenticato anche dagli adulti. Cioè il concetto del valore dei soldi. I bambini sono spugne e assorbono tutto: dunque certo non fa male sentir parlare di soldi a quell’età, e anche se non sappiamo quale fosse il menù esatto, possiamo essere certi che il costo assegnato a ognuno dei cibi fosse pensato per far ‘ragionare’, in qualche modo, la bambina.

Secondo il parere di psicologi e pure di economisti, insegnare ai bambini il valore del denaro è importante anche in tenerissima età, nonostante a volte i genitori non sappiano come affrontare il tema. Un buon modo può essere l’integrazione del discorso dei soldi in mezzo a momenti comuni, anche di gioco, in modo che possa diventare un argomento sviluppabile.

In effetti, il ‘metodo Teigen’ è stato ideale: in sostanza, un momento di normalità che ha fatto sentire la bambina al sicuro e che le ha permesso di usare il ‘suo’ denaro per mangiare. Secondo il CEO di una carta di debito statunitense, “bisogna insegnare ai bambini a usare i loro soldi e a gestirli, con la supervisione di un adulto. Che ha il compito di enfatizzare determinate scelte lasciando comunque ai bambini la libertà di ragionare. Ad esempio se un bambino ha a disposizione del denaro che vuole risparmiare per acquistare un giocattolo, sarà costretto a imparare a pazientare e ad accumulare altri soldi, invece che spenderli in caramelle o in altri desideri momentanei“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: