Italia Markets open in 8 hrs 21 mins

La NASDAQ Conclude un Test della Tecnologia Blockchain

Adrian Zmudzinski
Un gruppo di parti interessate del settore ha sviluppato una piattaforma a blockchain per il trasferimento di garanzie alle controparti centrali quando negoziano titoli.

L’operatore di borsa Nasdaq ha annunciato martedì che il suo braccio di compensazione, insieme al fornitore di servizi di titoli ABN AMRO Clearing e alle società di servizi finanziari EuroCCP e Euroclear, hanno sviluppato una piattaforma blockchain comune. Questa è atta ad essere un “proof of concept” (dimostrazione della funzionalità di un simile sistema).

L’intento

L’obiettivo, secondo un comunicato stampa, è quello di coprire le richieste di margini, la necessità di depositare fondi o titoli per coprire perdite potenziali, attraverso una rete distribuita. Questa si espanderebbe tra i datori di garanzie, i beneficiari e gli intermediari. Secondo l’annuncio, Nasdaq ha sviluppato questo prototipo di rete distribuita mentre ABN AMRO Clearing ed EuroCCP hanno creato un’interfaccia front-end e gestito l’integrazione nei servizi.

Inoltre, Euroclear, una delle maggiori società di liquidazione del mondo, ha elaborato i trasferimenti di garanzie sottostanti. Questo assicurando che la liquidazione fosse definitiva e verificando la conformità normativa.

I Mercati Moderni Hanno Bisogno della Blockchain

L’attuale trattamento delle garanzie è stato messo in discussione da diversi cambiamenti del mercato, quali orari di negoziazione più lunghi e la necessità di compensare a livello centrale i derivati negoziati fuori borsa ai sensi del regolamento sulle infrastrutture del mercato europeo (EMIR).

A causa del crescente numero di operatori del mercato dell’acquisto (buy-side market), come i gestori di fondi speculativi e le imprese istituzionali che intendono compensare le loro operazioni su derivati, è diventata essenziale una soluzione efficace per la costituzione di garanzie in titoli. In particolare, queste imprese devono coprire i margini richiesti nonostante operino in fusi orari diversi.

Lo sviluppo innovativo del programma permetterebbe ai partecipanti al mercato di “gestire la richiesta di margine, la consegna delle garanzie in titoli e portare a termine del processo in pochi minuti”. Diana Chan, amministratore delegato di EuroCCP, ha dichiarato che il PdC può essere “estremamente utile” nel soddisfare questo requisito, spiegando:

Con una soluzione come questa, saremo in grado di fornire una protezione efficiente contro il rischio di controparte nelle operazioni su azioni dopo ore, riducendo al contempo la complessità operativa. Oggi siamo limitati da orari bancari europei o da accordi in altri fusi orari“.

Articoli Suggeriti 

I 5 Esperti di Blockchain da Seguire Online
EOS: la Criptovaluta Piu’ Promettente in via di Svoluppo?


Conclusione

Seppur quello delle criptovalute continua ad essere messo in discussione, il potenziale della blockchain non viene negato da alcuna istituzione finanziaria governativa o privata. Altro esempio di interesse istituzionale in questa innovativa tecnologia è ad esempio rappresentato dal documento recentemente pubblicato a riguardo delle criptovalute nazionali da parte della banca d’Inghilterra, altrimenti potrebbero essere un esempio non meno degno di nota le dichiarazioni rilasciate da parte degli ufficiali della JPMorgan.

Insomma, oramai la blockchain non è soltanto Bitcoin ed Ethereum. E seppur le criptovalute stiano anche esse prendendo piede nelle dichiarazioni e azioni degli ufficiali di diverse istituzioni la blockchain oramai ha preso vita propria ed indipendente rispetto il Bitcoin quale l’ha portata in esistenza per la prima volta.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: