Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.095,15
    -99,51 (-0,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.811,40
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

La Nutella vale più di Facebook, Ferrero batte Zuckerberg

Jars of Nutella spread produced by Italian confectionary maker Ferrero are displayed at a supermarket's shelf in Subang Jaya, Malaysia, April 14, 2022. Picture taken April 14, 2022. REUTERS/Hasnoor Hussain
La Nutella vale più di Facebook, Ferrero batte Zuckerberg (REUTERS/Hasnoor Hussain(

Mark Zuckerberg, il re dei like, deve passare lo scettro a Giovanni Ferrero, il re della Nutella, e il motivo è presto detto: la celebre crema alla nocciola vale più di Facebook. Lo ha stabilito la classifica di Bloomberg Billionaires, che ogni mese mette in fila indiana i 500 uomini più ricchi del pianeta. Tra questi si sta facendo largo il signor Ferrero che, al 25esimo posto della graduatoria dei paperon de’ paperoni, stacca Mister Zuckerberg, relegato alla 28esima posizione.

LEGGI ANCHE: Nutella e Università Pollenzo insieme per un viaggio tra i pani italiani

Mentre il pane con la Nutella continua a fare le fortune della multinazionale di Alba, la piattaforma Meta - cui fanno capo i social network Facebook e Instagram e il sistema di messaggistica istantanea WhatsApp - deve fare i conti con l’esperimento del Metaverso che stenta a decollare ma non solo: sta letteralmente affossando il titolo di Meta in Borsa, per una perdita di 80 miliardi di dollari che ha scatenato l’ira degli azionisti. E Wall Street, si sa, non ammette inciampi.

LEGGI ANCHE: Che batosta per Zuckerberg: Facebook perde 80 miliardi

Ad oggi Giovanni Ferrero vanta un invidiabile portafoglio di 38,9 miliardi di dollari, circa tre miliardi in più rispetto all’anno scorso. Un trend in costante ascesa che rafforza il brand, rigorosamente e golosamente made in Italy, nel mercato internazionale. Zuckerberg, invece, perde terreno in classifica e si ritrova con “soli” 38,2 miliardi in tasca. Al netto del suo scrigno da capogiro, per il buon Mark è un momento no. Non se la passa meglio Elon Musk, patron di Tesla, che resta saldamente in vetta alla piramide dorata con 200 miliardi di patrimonio, ma ne ha bruciati 66 a causa del rilancio, piuttosto zoppicante, di Twitter.

Insomma, i social hanno sì conquistato le abitudini di milioni di persone, ma solo la Nutella ha conquistato per sempre i palati di tutto il mondo.

GUARDA ANCHE: Made in Italy, una moneta d'argento celebra la Nutella Ferrero