Italia Markets closed

La RBA colpisce il dollaro australiano mentre l’attenzione si sposta su GBP ed EUR

Bob Mason
La RBA parla di ulteriori tagli dei tassi mentre la gara per la leadership dei tori del Regno Unito si scalda. Le statistiche dall’Eurozona saranno rilevanti anche questa mattina.

Questa mattina:

Era una giornata più impegnativa sul calendario economico. I dati chiave includevano i numeri relative al sentimento dei consumatori della Nuova Zelanda del 2 ° trimestre e i numeri dei prezzi delle case in Australia del 1 ° trimestre.

Al di fuori dei dati, la RBA ha anche pubblicato i verbali della riunione della riunione del 4 giugno, in cui ha tagliato i tassi di interesse di 25 punti base.

Per il dollaro Kiwi

L’indice Westpac Consumer Sentiment è sceso da 103,8 a 103,5 per il 2 ° trimestre.

Il dollaro Kiwi è passato da 0,64941$ a 0,64946$ dopo il rilascio dei dati. Al momento della redazione, il Dollaro Kiwi era in rialzo dello 0,05% a 0,6498$.

Per il dollaro australiano

I dati

L’indice dei prezzi delle abitazioni è in ribasso del 3,0% nel 1 ° trimestre, che è peggiore del calo previsto del 2,5%. L’indice dei prezzi delle abitazioni era diminuito del 2,4% nel quarto trimestre. Secondo l’ABS,

  • Tutte le città hanno riportato un ribasso dei prezzi delle proprietà nel 1 ° trimestre, con Sydney (-3,9%) e Melbourne (-3,8%) che registrano le maggiori flessioni.
  • L’offerta di credito continua e la domanda ridotta da parte degli investitori e degli occupanti dei proprietari hanno fatto pressioni sui prezzi delle abitazioni.
  • Il valore totale delle residenze è diminuito di 172,7 miliardi$  a 6,6 miliardi di dollari nel trimestre, segnando un 4 ° calo trimestrale consecutivo.

Il verbale della RBA

Questa mattina la RBA ha pubblicato i verbali della riunione di politica monetaria. Secondo i verbali della riunione del 4 giugno,

  • I rischi derivanti dalle controversie commerciali internazionali erano aumentati e pesavano sulle intenzioni di investimento in un certo numero di economie.
  • Di conseguenza, il commercio internazionale è rimasto debole.
  • La RBA ha osservato che le prospettive per l’economia australiana sono rimaste ragionevoli, con il contesto di tassi di interesse bassi a sostegno dell’economia.
  • Una ripresa della crescita del reddito disponibile delle famiglie, il continuo investimento in infrastrutture e una rinnovata espansione nel settore delle risorse contribuiranno alla crescita nei prossimi anni.
  • I membri si aspettano che il tasso di disoccupazione diminuisca verso la fine del periodo di previsione. Prevedono inoltre che l’inflazione sottostante aumenterà gradualmente, ma rimarrà nella fascia più bassa dell’intervallo obiettivo nei prossimi due anni.
  • Una forza lavoro in aumento ha compensato una domanda di lavoro ragionevolmente forte, lasciando il tasso di disoccupazione più alto del previsto.
  • La capacità di riserva nel mercato del lavoro dovrebbe rimanere per qualche tempo.
  • La crescita dei salari è rimasta modesta, così come le pressioni inflazionistiche.
  • I membri osservano che sarebbe necessario un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro per far incrementare i salari e l’inflazione a medio termine.
  • Mentre i membri hanno concordato una diminuzione di 25 punti base del tasso, hanno anche notato che era più probabile che un ulteriore allentamento della politica monetaria sarebbe appropriato nel prossimo futuro.
  • La RBA ritiene che gli sviluppi nel mercato del lavoro siano particolarmente importanti.

Il dollaro australiano è passato da 0,6855$ a 0,68433$ al rilascio dei dati. Al momento della redazione, il dollaro australiano era in ribasso dello 0,16% a 0,8842$.

Altrove,

Lo Yen giapponese era in rialzo dello 0.18% a 108.34$ contro il dollaro statunitense.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR

È un giorno più impegnativo per l’EUR.

I dati sul clima economico tedesco di ZEW e dell’Eurozona per giugno sono previsti entro questa mattina. Più tardi nel corso della giornata, l’attenzione si sposterà sui dati sull’inflazione di maggio dell’Eurozona e i dati sul commercio di aprile.

Salvo eventuali scostamenti sostanziali dalle previsioni di inflazione e dai dati preliminari, l’attenzione del mercato sarà probabilmente sulla Germania e sui dati sul sentiment economico dell’Eurozona.

Al di fuori dei dati, i mercati dovranno anche prendere in considerazione il rischio geopolitico e la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Anche il presidente della BCE Draghi interverrà, il che influenzerà l’euro nel caso in cui ci siano indiscrezioni sulla politica monetaria.

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era in rialzo dello 0,12% a 1,1232$.

Per la sterlina

È un altro giorno tranquillo sul calendario economico.

Non ci sono dati rilevanti dal Regno Unito nel corso della giornata.

Una mancanza di dati lascerà i mercati concentrati sul ballottaggio del Tory Party e il 2 ° dibattito televisivo in diretta.

Boris Johnson continua ad essere il favorito, che continua a puntare ad una Brexit senza accordo a meno che Johnson non cambi la sua posizione.

Mentre l’attenzione si concentrerà sul secondo scrutinio, è previsto che il Governatore della BoE Carney intervenga. Aspettatevi che la sterlina risponda a qualsiasi chiacchierata monetaria. I recenti dati economici suggeriscono che la BoE potrebbe non essere in grado di essere così aggressiva come inizialmente suggerito.

Al momento della stesura di questo articolo, la sterlina era in ribasso di 0,05 a 1,2528$.

Oltreoceano

I dati economici dagli Stati Uniti includono il permesso di costruzione di maggio e i numeri di inizio delle abitazioni. Con la decisione sulla politica monetaria della FED e le proiezioni economiche del FOMC che si svolgeranno domani, ci si aspetta una certa sensibilità del dollaro ai dati.

I numeri esagerati potrebbero riflettere una mancanza di fiducia nelle prospettive economiche degli Stati Uniti. Non sarebbe la prima volta che il settore abitativo segna uno spostamento delle condizioni economiche.

Al di fuori dei dati, le indiscrezioni sulla guerra commerciale tra USA e Cina e le chiacchiere sull’Iran forniranno indicazioni.

Al momento della redazione, l’Indice Dollar Spot era in ribasso dello 0,10% a 97,465.

Per il Loonie

I dati sulle vendite manifatturiere del Canada di aprile sono previsti per questo pomeriggio. Possiamo aspettarci che i dati abbiano un’influenza sul Loonie.

Al di fuori dei dati, la propensione al rischio di mercato e l’influenza sui prezzi del petrolio continueranno a fornire indicazioni.

Dati economici misti provenienti dagli Stati Uniti suggeriscono che anche l’economia degli Stati Uniti sta iniziando a mostrare crepe. I dati sulle vendite al dettaglio potrebbero aver colpito, ma il resto dei dati è stato debole. La domanda di petrolio greggio dovrà tuttavia indebolirsi ulteriormente perché il Loonie affondi davvero …

Al momento della redazione, il Loonie era in rialzo dello 0,05% a 1.3406$C, contro il dollaro statunitense.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: