Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.968,84
    -112,29 (-0,43%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,18 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,54 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.248,81
    +609,41 (+2,06%)
     
  • Petrolio

    73,95
    +0,65 (+0,89%)
     
  • BTC-EUR

    36.198,63
    -2.078,32 (-5,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.067,20
    -35,86 (-3,25%)
     
  • Oro

    1.750,60
    +0,80 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,1718
    -0,0029 (-0,25%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.192,16
    -318,82 (-1,30%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.158,51
    -36,41 (-0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8572
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0833
    -0,0017 (-0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,4827
    -0,0028 (-0,19%)
     

La Resistenza 1,1880 dell’Euro Dollaro è Dura a Morire, Fine dei Presupposti Rialzisti?

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’euro dollaro ha provvisoriamente raggiunto i 1,1900, ignorando i dati agrodolci della Germania e dell’Eurozona. Il PIL trimestrale dell’Eurozona Q2 è stato rivisto al rialzo al 2,2% mentre i falchi della BCE si preparano per l’appuntamento di giovedì e i recenti casi di Covid in calo fanno aumentare l’ottimismo del mercato.

Nelle ultime due giornata un forte aumento di follow-through nei rendimenti dei titoli del Tesoro USA ha continuato a fungere da vento favorevole per il dollaro USA e ha tenuto a freno qualsiasi rialzo significativo per la major. Le possibilità che la FED annunci il tapering alla riunione di settembre sembrano svanite in seguito alla pubblicazione dell’ultimo rapporto NFP di agosto venerdì 3, il quale ha mostrato un numero notevolmente inferiore di nuovi posti di lavoro creati rispetto gli ultimi 2 mesi. Gli investitori, tuttavia, sembrano convinti che la Banca Centrale degli Stati Uniti potrebbe ancora iniziare a ridurre il suo massiccio stimolo dell’era della pandemia a partire dal mese di novembre.

Fondamentali in salsa agrodolce per l’euro dollaro

La recente impennata dell’inflazione nell’Eurozona arrivando al 3% (da 10 anni che non veniva raggiunto questo livello) ha suscitato una retorica da falco da parte di alcuni funzionari della BCE. Ciò dovrebbe fornire un certo supporto ad un rialzo del fiber e aiutare a limitare eventuali perdite più profonde in vista della riunione politica della BCE di giovedì 9 settembre. Non è ancora chiaro se vi sia una maggioranza nel consiglio direttivo circa il graduale ridimensionamento dello stimolo monetario della Banca Centrale.

Sul fronte dei dati economici, lo ZEW Economic Sentiment Index tedesco/zona euro è sceso più del previsto per il mese in corso. Ciò, in misura maggiore, è stato compensato da una revisione al rialzo dei dati di crescita del PIL dell’Eurozona per il secondo trimestre del 2021 e ha fatto poco per fornire un impulso significativo all’euro dollaro. Per la giornata di oggi non ci sono dati economici importanti per il mercato che dovrebbero essere rilasciati dagli Stati Uniti, il che suggerisce che il fiber potrebbe ritentare di rompere al rialzo la resistenza 1,1880.

Analisi Tecno-Grafica euro dollaro

Dal punto di vista tecnico, il fiber ha risentito della resistenza 1,1880 la quale potrebbe portare il prezzo a ritracciare nel breve termine e riportarsi a ridosso del livello psicologico 1,1800.

Come anticipato, la resistenza 1,1880 sembra essere emersa come forte ostacolo del cammino rialzista ma le ultime news fondamentali potrebbero favorire a breve il cammino long dell’euro dollaro il cui primo obiettivo di breve termine è posto a 1,2005.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli