Italia markets open in 7 hours 58 minutes
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,61 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,55 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    28.868,91
    -2,89 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0175
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    23.471,92
    -313,23 (-1,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    569,15
    -2,76 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    19.830,52
    -210,38 (-1,05%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

La riapertura del Mar Nero è un gradito sollievo e, sebbene la situazione in Ucraina rimanga volatile, gli ultimi dati indicano che l’industria si sta adattando

AMSTERDAM, July 28, 2022--(BUSINESS WIRE)--Sulla scia della notizia rilasciata la scorsa settimana in merito all’accordo pattuito dalle Nazioni Unite per riaprire il Mar Nero e quindi riavviare le spedizioni transoceaniche di grano dall’Ucraina, FourKites®, la principale piattaforma di visibilità delle catene di fornitura in tempo reale, ha pubblicato nuovi dati che dimostrano che gli spedizionieri agili stanno trovando modi per far fronte all’attuale clima di incertezza.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20220728005473/it/

FourKites data shows increased shipments to countries bordering Russia and Ukraine (Graphic: Business Wire)

FourKites prevede che, a seguito dell’accordo sul grano stipulato venerdì tra Ucraina e Russia, le spedizioni di grano dai porti del Mar Nero dovrebbero riprendere entro qualche giorno. Lo stesso accordo consente alla Russia di esportare fertilizzanti e altri prodotti non interessati dalle sanzioni internazionali.

"Spero che questo accordo instilli nei principali spedizionieri la fiducia necessaria per riavviare le operazioni nella regione", ha affermato Philippe Salles, vicepresidente della divisione Soluzioni strategiche (Spedizioni marittime) presso FourKites. "Lo scopriremo nel corso delle prossime settimane. Se le cose andranno bene, questo accordo potrebbe svolgere un ruolo fondamentale nel prevenire una crisi alimentare mondiale. Inoltre, nonostante l’ultimo attacco missilistico contro il porto di Odessa, che conferma la volatilità continua della situazione nella regione, i nostri dati indicano che gli spedizionieri sono ben preparati per far fronte a qualsiasi evenienza."

L’Ucraina spedisce tipicamente milioni di tonnellate di grano via mare direttamente dai suoi porti del Mar Nero verso Paesi come l’Egitto, l’Indonesia e il Bangladesh. La guerra ha di fatto chiuso queste rotte dato che le principali ditte di spedizioni si sono trovate d’accordo nel ritenere che operare nel Mar Nero fosse troppo pericoloso. Si spera che le spedizioni possano ora riprendere, perlomeno in parte.

"I dati da noi raccolti nelle ultime settimane dimostrano che gli operatori logistici si stavano già adattando alla situazione in Ucraina", ha spiegato Salles. "Gli spedizionieri ucraini sono ricorsi al trasporto via terra e ferrovia per spostare il grano verso porti marittimi al di fuori del Paese, soprattutto in Polonia o attraverso i Balcani, verso porti del Mare Adriatico come Trieste e Fiume."

Il volume di spedizioni di tutte le merci verso Paesi confinanti con la Russia e l’Ucraina rimane sostenuto rispetto al resto dell’Europa, dove il volume medio di spedizioni nell’arco di 14 giorni è aumentato nella misura del 20% rispetto al 21 febbraio, allorché è iniziata l’invasione. Anche i ritardi delle spedizioni di carichi parziali verso l’Europa orientale sono diminuiti nel corso delle ultime settimane, ove il tasso di aumento dei ritardi delle spedizioni di carichi parziali ammonta ora a solo il 15% rispetto all’inizio del conflitto. Si tratta di una riduzione del 48% su base mensile rispetto a metà giugno, quando i ritardi delle spedizioni di carichi parziali erano del 33% superiori rispetto all’inizio del conflitto.

Prima dell’accordo delle Nazioni Unite, centinaia di migliaia di tonnellate di grano dovevano essere trasportate lungo rotte terrestri più lunghe, il che rendeva incerta la capacità di effettuazione delle migliaia di spedizioni aggiuntive via camion che sarebbero state necessarie.

"I vettori ucraini stanno facendo tutto il possibile per esportare il grano e sostenere la crescita economica del Paese," ha commentato Maciej Mackowiak, direttore della divisione Marketing presso i vettori per la regione Europa di FourKites, che opera dalla Polonia. "Stiamo già assistendo a una congestione considerevole al confine tra la Polonia e l’Ucraina poiché, da metà luglio, l’Unione europea ha consentito alle imprese di trasporto su strada ucraine di effettuare spedizioni senza permessi."

Gli spostamenti di merci da o verso l’Ucraina restano in generale difficile. Sebbene il volume delle spedizioni dirette verso l’Ucraina abbia registrato un lieve rialzo rispetto al livello peggiore raggiunto in marzo, è pur sempre in calo del 65% rispetto ai livelli prebellici.

Informazioni su FourKites

FourKites®, la principale piattaforma di visibilità delle catene di fornitura al mondo, estende la visibilità oltre il trasporto fin dentro i cantieri, i magazzini, i negozi e non solo. FourKites, che tiene traccia di più di 2,5 milioni di spedizioni al giorno via terra, ferrovia, mare, aria, servizi pacchi e corrieri da e verso oltre 200 Paesi, aiuta le aziende a digitalizzare a tutto campo le loro catene di fornitura grazie alla combinazione tra dati in tempo reale e un potente apprendimento automatico. Oltre 1.000 dei marchi più riconosciuti al mondo, tra cui 9 dei 10 maggiori marchi di beni di consumo confezionati (consumer packaged good, CPG) e 18 delle 20 maggiori aziende di alimenti e bevande, si affidano a FourKites per trasformare il loro business e creare catene di fornitura più agili, efficienti e sostenibili. Per maggiori informazioni visitare https://www.fourkites.com/.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20220728005473/it/

Contacts

Scott Johnston
Responsabile, Relazioni pubbliche europee per FourKites
+31 62 147 8442
scott.johnston@fourkites.com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli