Italia Markets closed

La strada che ricarica i veicoli elettrici: la prima sperimentazione a Tel Aviv

Marco Rubino
·2 minuti per la lettura
La strada che ricarica i veicoli elettrici: la prima sperimentazione a Tel Aviv
La strada che ricarica i veicoli elettrici: la prima sperimentazione a Tel Aviv

Una società israeliana sta realizzando una strada che permette di caricare gli autobus elettrici grazie a delle bobine installate sotto l’asfalto

Strade dotate di wireless che ricaricano direttamente i veicoli elettrici in circolazione. Si tratta del progetto a cui sta lavorando la città di Tel Aviv, concentrandosi inizialmente sul trasporto pubblico. Il progetto rientra in un programma pilota ideato da ElectReon, società israeliana che ha messo a punto un sistema di ricarica di veicoli elettrici in movimento, realizzato in collaborazione con la Dan Bus Company, l’azienda di trasporti pubblici dell’innovativa città israeliana. Il tratto di strada inizialmente coinvolto andrà dalla stazione ferroviaria dell’Università di Tel Aviv al terminal Klazkin di Ramat Aviv, percorso di circa 2 chilometri.

COME FUNZIONA LA STRADA ELETTRICA

Sotto il manto stradale verrà realizzata una infrastruttura elettrica che caricherà direttamente gli autobus, appositamente attrezzati per la ricarica, fornita da un insieme di bobine di rame poste otto centimetri sotto l’asfalto. Si tratta della tecnologia chiamata Dynamic Wireless Powel Transfer (DWPT) il cui vantaggio principale è legato alle ridotte dimensioni delle batterie da installare sui mezzi rispetto agli attuali veicoli elettrici, permettendo risparmi in termini di peso e di costo. “L’energia viene trasferita dalla rete elettrica all’infrastruttura stradale e gestisce la comunicazione con i veicoli in avvicinamento”, spiegano da ElectReon su loro sito.

IL PRIMO TEST

ElectReon ha diffuso i risultati del suo primo test su strada, realizzato caricando una Renault Zoe nella città israeliana di Beit Yanai, lungo un tratto di 20 metri dotato di bobine incorporate sotto l’asfalto. La prova ha mostrato una trasmissione di energia di8,5 kW con un’efficienza superiore al 91%, anche se la società prevede di poter aumentare la potenza di trasmissione superando i 15 kW in poche settimane.

LAVORI IN CORSO A TEL AVIV

In queste settimane sono proseguiti i lavori a Tel Aviv e “gli ultimi giorni sono stati spesi per costruire la strada”, dichiarava alla CNN Business un portavoce della città. “Prima di iniziare le operazioni saranno necessari test e prove nelle prossime settimane”, anche se il progetto rischia di slittare a causa del lockdown in corso in questo periodo in Israele. Nel caso di successo del progetto pilota, il comune di Tel Aviva valuterà l’aumento del numero di strade elettriche in ulteriori sezioni della città. “Il nostro piano d’azione strategico per prepararci al cambiamento climatico ha posto la lotta contro l’inquinamento in cima all’agenda ambientale del comune”, spiegava in un comunicato stampa Ron Huldai, il sindaco della città. “Affidarsi alla ricarica diretta dei veicoli dalla strada stessa eliminerà la necessità di stabilire stazioni di ricarica o di essere operativamente vincolati ai terminal”, aggiungeva Meital Lehavi, vice assessore ai trasporti di Tel Aviv.