Italia markets open in 1 hour 50 minutes
  • Dow Jones

    35.609,34
    +152,03 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    15.121,68
    -7,41 (-0,05%)
     
  • Nikkei 225

    28.793,90
    -461,65 (-1,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1655
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    55.847,64
    +542,22 (+0,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.536,12
    +55,31 (+3,74%)
     
  • HANG SENG

    26.060,26
    -75,76 (-0,29%)
     
  • S&P 500

    4.536,19
    +16,56 (+0,37%)
     

La Ue accoglie con favore il riavvicinamento di Usa e Francia

·1 minuto per la lettura

AGI - La Commissione europea “accoglie con favore il comunicato congiunto tra Usa e Francia” di mercoledì sera nel quale si è annunciato un incontro tra il presidente Usa, Joe Biden, e il presidente francese, Emmanuel Macron, e “nel quale viene citata la strategia Ue per la regione dell'Indo-Pacifico”. Lo ha detto Eric Mamer, portavoce della Commissione europea, nella conferenza stampa quotidiana. “Siamo lieti di vedere sviluppi positivi nei rapporti Usa e Ue”, ha aggiunto il portavoce citando la partnership Usa/Ue annunciata ieri “per vaccinare il mondo”.

Di diverso avviso, invece, il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, in una intervista a France info. Alla luce di quanto avvenuto con il cosiddetto Patto anti-Cina fra Australia, Usa e Regno Unito, l'Ue "non può più contare" sugli Stati Uniti per la propria protezione. Gli europei, ha aggiunto Le Maire, "devono aprire gli occhi".

 "La prima lezione di questa vicenda - ha proseguito - è che l'Ue deve costruire la propria indipendenza strategica. L'episodio afghano e quello dei sottomarini mostrano che non possiamo più contare sugli Stati Uniti per garantire la nostra protezione strategica". "Gli Usa - ha infine osservato Le Maire - hanno una sola preoccupazione strategica: la Cina. E vogliono contenere la sua ascesa".

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli