Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.230,02
    -587,87 (-1,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

La Ue firma l'accordo post-Brexit, in giornata attesa la sigla di Boris Johnson

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Alla vigilia dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il suo omologo del Consiglio Charles Michel hanno firmato l'accordo post-Brexit raggiunto nei giorni scorsi. "È stata una lunga strada - ha commentato su Twitter von der Leyen - Ora è il momento di lasciarci alle spalle la Brexit. Il nostro futuro si costruisce in Europa". Il testo, concluso alla vigilia di Natale per evitare il caos di un no-deal, deve essere firmato in giornata anche dal premier britannico Boris Johnson ed esaminato dal Parlamento inglese. Poi mancherà solo il voto degli eurodeputati, la cui approvazione è necessaria per la ratifica, che avverrà solo nel primo trimestre del 2021. Dopo quattro anni e mezzo dallo storico referendum sulla Brexit, il Regno Unito, che ha formalmente lasciato l'UE il 31 gennaio, smetterà di applicare le regole europee, lascerà il mercato unico europeo, l'unione doganale e il programma di scambio studentesco Erasmus.