Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.183,73
    +1.438,92 (+4,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1871
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8538
    +0,0022 (+0,26%)
     
  • EUR/CHF

    1,0743
    -0,0023 (-0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,4801
    +0,0011 (+0,08%)
     

La variante Delta spaventa le Borse, Milano (-3,33%) maglia nera

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 lug. (askanews) - I timori che la diffusione della variante Delta possa pesare negativamente sulle riaperture e sulla ripresa hanno mandato a picco le Borse europee. Milano è maglia nera: l'indice principale Ftse Mib ha lasciato sul terreno il 3,33% scendendo a 23.965,92 punti, livelli che non vedeva da marzo. Non va meglio a Francoforte (-2,69%), Parigi (-2,54%), Madrid (-2,4%) e Londra (-2,32%). A pesare anche le incertezze sulla politica monetaria, in attesa del meeting della Bce di giovedì.

Oltreoceano, Wall Street viaggia in profondo rosso sulla scia dell'impennata dei casi di Covid-19 negli Stati Uniti: in apertura il Dow Jones è sceso in picchiata di 500 punti. A picco anche il prezzo del petrolio dopo le nuove decisioni dell'Opec+.

A Piazza Affari tra i titoli a maggior capitalizzazione, solo due titoli si salvano dalla pioggia di vendite: Diasorin (+1,81%) e Amplifon (+0,47%). La peggiore è Bper (-5,08%), seguita da Enel (-5,07%), su cui pesa anche lo stacco della cedola. Male Exor (-4,75%), Saipem (-4,74%) e Telecom (-4,33%) dopo la revisione delle guidance.

Sul fronte dei nostri titoli di Stato, lo spread ha chiuso in rialzo a 109 punti, con il rendimento del Btp decennale sopra lo 0,70%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli