Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.746,31
    +69,29 (+0,19%)
     
  • Nasdaq

    15.217,35
    +127,15 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    28.600,41
    -204,44 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,1616
    -0,0030 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    54.244,34
    +1.995,42 (+3,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.509,32
    +1.266,64 (+521,94%)
     
  • HANG SENG

    26.132,03
    +5,10 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.566,29
    +21,39 (+0,47%)
     

Lagarde: “Gestire attentamente riaperture, stanno creando frizioni”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 ott. (askanews) - I governi devono "gestire attentamente le riaperture" dell'economia, mentre stanno creando "frizioni e rincari". E, per parte sua, la Banca Centrale europea "non deve reagire eccessivamente ai rialzi dei prezzi dell'energia, ma seguirà con molta attenzione gli sviluppi sulle contrattazioni salariali e sulle aspettative di inflazione, per assicurare che restino ancorate al suo obiettivo del 2%". Lo ha affermato la presidente della Bce, Christine Lagarde intervenendo all'assemblea annuale del FrankfurtRheinMain.

"Grazie alla risposta eccezionale delle politiche di bilancio e monetarie stiamo assistendo ha una ripresa piuttosto rapida, invece che ad una lenta e dolorosa. Stiamo assistendo al più forte rimbalzo della crescita in Europa dal 1975 e ci attendiamo - ha ribadito - che il Pil torni ai livelli pre pandemia entro la fine di quest'anno".

"Ma dobbiamo gestire molto attentamente la riapertura dell'economia e le frizioni che sta creando - ha avvertito Lagarde -. Stiamo vedendo aumenti dei prezzi dell'energia e penurie nelle catene di approvvigionamento globali. Ci attendiamo che queste frizioni siano ampiamente transitorie, ma è difficile prevedere esattamente quanto dureranno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli