Italia markets closed
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.639,46
    +72,42 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1861
    +0,0032 (+0,27%)
     
  • BTC-EUR

    10.734,63
    +1.387,24 (+14,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    255,11
    +10,22 (+4,17%)
     
  • HANG SENG

    24.754,42
    +184,88 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Lagarde: pandemia si fa sentire ancora su imprese e consumatori

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 set. (askanews) - "L'impatto della pandemia si sta facendo ancora sentire nell'area euro: le imprese fronteggiano difficoltà, le persone perdono il lavoro e le prospettive sul futuro restano incerte". E' con un apparente rafforzamento della retorica sulla gravità della crisi, che la presidente della Bce, Christine Lagarde, ha iniziato la sua audizione al Parlamento europeo. "Sebbene l'attività economica abbia segnato un rimbalzo nel terzo trimestre - ha detto - la ripresa resta incompleta, incerta e diseguale. La spese per consumi si sono riprese in maniera significativa, ma i consumatori restano cauti a causa dell'apprensione sulle loro prospettive di lavoro e reddito". "Analogamente - ha proseguito Lagarde - gli investimenti delle imprese sono risaliti, ma la debolezza della domanda e l'elevata incertezza continuano a pesare sui piani di investimenti delle aziende". In questo contesto, gli schemi di salvaguardia dei posti di lavoro, come la Cassa integrazione e le garanzie pubbliche sui prestiti bancari "restano di importanza cruciale - ha avvertito - per ridurre l'incertezza e l'impatto cella crisi pandemica".