Italia Markets closed

Landini attacca Renzi e Salvini

webinfo@adnkronos.com

Prima l'attacco a Renzi: "ha fatto il premier e non può dire che non c'entra con quanto fatto in questi anni in cui l'evasione fiscale non è stata mai colpita". Poi a Salvini: "l'unico problema è quello di chiudere i porti mentre nel nostro paese i giovani vanno via per mancanza di lavoro o vengono licenziati tramite WhatsApp". Il leader Cgil Maurizio Landini nel corso di 'In mezz'ora in più' su Rai3 non risparmia stilettate. A partire dal leader di Italia Viva che ha criticato le scelte antievasione del governo M5S-Pd. 

"Non possiamo far finta di non avere 110 mld di evasione fiscale, di non avere la corruzione e anche sistemi legislativi che permettano anche alle grandi imprese di non pagare", prosegue Landini ribadendo: "se è così vuol dire che sul piano politico non si è mai voluto fare i conti con questo tema. Renzi ha fatto il premier non è che può venire qui a dire che lui non c'entra con quanto fatto in questi anni in cui l'evasione fiscale di fondo non è stata colpita". 

E se il paese vuole rilanciare l'occupazione e dare il lavoro ai giovani, sintetizza ancora Landini, "lo slogan non può essere meno tasse in generale ma solo avanti con la lotta all'evasione". 

"Il tema di fondo vero è far pagare le tasse a chi non le paga", spiega ancora Landini. "E' un punto di rottura anche culturale: chi non paga le tasse ruba e io non posso difenderlo mentre chi le paga fa il proprio dovere. Poi piccola, media o grande evasione...io devo colpire chi non paga. Nessuno nell'Unione europea ha la nostra evasione fiscale".  

E sulla Leopolda non lesina critiche: "Era nata 10 anni fa per unire il Paese e per cambiare tutto: oggi non voglio banalizzare ma è servita solo per dire che c'e' un partito di Renzi". Poi, rispondendo alla domanda se il governo Conte appaia ora più debole o meno dice: "E' indubbio che dentro ad una situazione in cui il governo è fatto da più forze politiche c'è una maggiore discussione da fare". 

Quanto al leader della Lega, "Ieri da Meloni e Salvini di nuovo l'unico problema è quello di chiudere i porti mentre nel nostro paese i giovani vanno via per mancanza di lavoro o vengono licenziati tramite WhatsApp - rimarca Landini - come i lavoratori del Carrefour di Crotone. il problema è il presente e rimettere al centro il lavoro ma di questo non ne parlano".