Italia markets closed

Landini: lo sciopero è per la difesa della salute dei lavoratori

Mlo

Milano, 24 mar. (askanews) - "Questa volta scioperiamo 'per': per la difesa della salute e della sicurezza di chi lavora, di tutti i cittadini italiani e anche degli imprenditori". Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, parla dello sciopero generale dalle pagine del quotidiano la Repubblica spiegando che "tutte le produzioni che non sono essenziali in questo momento devono essere interrotte nell'intero Paese. Sono esattamente le cose che il presidente del Consiglio Conte ha detto agli italiani sabato notte".

Per Landini "Sarà il lavoro a sconfiggere il virus. Come già oggi vediamo nell'impegno eroico di migliaia di lavoratori della sanità e di tutti i settori e attività che stanno permettendo a tutti noi di continuare una vita quasi normale, rischiando in prima persona. Solo oggi tutti comprendono il valore di un servizio sanitario pubblico di qualità, mentre fino a ieri si è tagliato all'insegna dei valori del mercato. È dal lavoro, invece, che passa la ripresa".

"Si prospetta uno scenario da economia di guerra - osserva il segretario della Cgil - Deve essere l'occasione per ripensare il nostro modello di sviluppo, vale per l'Italia come per l'Europa. Va cambiato il modello economico europeo che affidava tutto al mercato". Quello a cui pensa è "un'Agenzia nazionale per lo sviluppo che indirizzi gli investimenti strategici, prevedendo anche che abbia un ruolo all'interno delle imprese. Dobbiamo difendere le nostre filiere strategiche. Il mercato da solo non va da nessuno parte".