Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.633,48
    +142,79 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    15.395,53
    +159,69 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,1684
    +0,0077 (+0,67%)
     
  • BTC-EUR

    52.294,91
    +1.290,89 (+2,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,32
    +60,94 (+4,29%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • S&P 500

    4.582,10
    +30,42 (+0,67%)
     

Landini si aspetta un cronoprogramma da Draghi

·1 minuto per la lettura
ROME, ITALY - MARCH 10: Italian Prime Minister Mario Draghi and CGIL General Secretary Maurizio Landini attend the signing of the
ROME, ITALY - MARCH 10: Italian Prime Minister Mario Draghi and CGIL General Secretary Maurizio Landini attend the signing of the

“Io mi aspetto che domani sera il presidente del Consiglio” oltre al tema della sicurezza sul lavoro su cui è convocato l’incontro con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil a Palazzo Chigi “indichi un calendario preciso per affrontare ed entrare nel merito” delle varie questioni e riforme aperte. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, intervenendo all’iniziativa “Futura 2021” a Bologna.
“Mi auguro - aggiunge - che oltre le dichiarazioni, la volontà di aprire un confronto sia vero”.

L’incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, è convocato per lunedì alle 17.30. L’appuntamento su questi temi era stato chiesto da tempo dai sindacati a seguito dell’incremento di infortuni mortali sul lavoro, considerata una vera e propria strage.

Landini aveva già chiesto Draghi illustrasse un calendario sulle varie questioni aperte. “Se questa cosa, ad ottobre, non avviene non abbiamo nessuna intenzione di restare fermi ad aspettare che ci chiamino. Per noi adesso è il momento di dare risposte al lavoro per evitare le delocalizzazioni e i licenziamenti”: “Molte cose - ha sottolineato - entrano nella legge di stabilità. Stiamo discutendo di cosa succede ad ottobre, se ci sarà la riforma fiscale, delle pensioni, sugli ammortizzatori sociali, sulle pensioni. Non abbiamo tempo per fare delle chiacchiere. Abbiamo tempi stretti per trovare delle soluzioni”.

Anche la Cisl intende allargare il campo dell’incontro: “Vogliamo cominciare a parlare di contenuti per un grande accordo che metta al centro il lavoro, la coesione sociale e territoriale, lo sviluppo sostenibile”, ha dichiarato Sbarra.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli