Italia markets close in 5 hours 38 minutes
  • FTSE MIB

    22.111,50
    +23,14 (+0,10%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,66
    +0,39 (+0,75%)
     
  • BTC-EUR

    27.244,82
    -244,90 (-0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    670,74
    -6,16 (-0,91%)
     
  • Oro

    1.858,40
    +2,20 (+0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,2157
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.596,82
    -5,59 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8879
    -0,0013 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0777
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,5436
    -0,0062 (-0,40%)
     

Lapo Elkann dona 450 mila euro a famiglie più fragili

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Lapo Elkann dona 450 mila euro alle famiglie più fragili in Italia, Portogallo e Israele. La donazione è a titolo personale e si inserisce nell’ambito della nuova iniziativa internazionale di solidarietà #ourduty che Lapo Elkann ha avviato lo scorso novembre con la fondazione Laps da lui creata nel 2016.

Obiettivo è supportare ulteriormente le persone più colpite dall'impatto della pandemia Covid-19. “Il Natale è un momento in cui tutti meritano serenità e calore umano. Con il mio gesto - afferma l'imprenditore - voglio contribuire nel mio piccolo a far sentire il mio affetto e la mia vicinanza ai più fragili. Donare - anche solo un sorriso - è uno dei gesti più belli che esistono nella vita e la solidarietà è un faro da seguire”.

Il denaro verrà impiegato per l’acquisto di generi di prima necessità che saranno messi a disposizione di Croce Rossa e Banco Alimentare in Italia, di Cruz Vermelha Portuguesa e di Banco Alimentar in Portogallo e di Latet in Israele.

Lo scorso aprile con #NeverGiveUp, la prima raccolta fondi legata all’emergenza Covid promossa da Fondazione LAPS, sono stati raccolti in Portogallo, Italia e Spagna oltre 1 milione di euro e diverse centinaia di tonnellate di cibo.