Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.673,43
    -288,43 (-0,90%)
     
  • Nasdaq

    13.304,19
    -293,78 (-2,16%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2241
    +0,0073 (+0,60%)
     
  • BTC-EUR

    40.930,99
    -12,42 (-0,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.002,16
    +7,49 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    3.871,21
    -54,22 (-1,38%)
     

Lasco, Poste Italiane pronta a consegnare tutti i vaccini

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 feb. (askanews) - Poste Italiane con la flotta di terra più grande d'Italia, una compagnia aerea Cargo, 12.800 Uffici Postali, 27.000 portalettere è a disposizione per consegnare tutti i vaccini anti-Covid, in ogni angolo d'Italia. Lo ha annunciato il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, intervistato dal TGPoste (visibile sul sito www.postenews.it) ricordando che l'azienda ha già messo a disposizione delle Regioni una piattaforma dedicata al tracciamento e alla somministrazione che consente di prenotare il vaccino tramite ATM Postamat, online, attraverso il call center o i portalettere.

"Abbiamo una rete di 27.000 portalettere - ha detto Lasco - la più grande flotta aziendale, una flotta aerea dedicata esclusivamente al cargo e la più avanzata infrastruttura tecnologica di sistema del Paese. Abbiamo la capacità, l'organizzazione e la forza per consegnare i vaccini in tutto il territorio nazionale. Poste si mette al servizio del Paese".

Il Condirettore Generale di Poste Italiane ha poi annunciato di aver chiesto al Ministero della Salute e alla Presidenza del Consiglio di riconoscere ai dipendenti dell'azienda uno status prioritario nella campagna di vaccinazione: "la vaccinazione dei nostri colleghi - spiegato Lasco - in primis di quelli che sono in prima linea, è un atto dovuto da parte delle istituzioni. Nei nostri uffici postali - ha aggiunto - entrano milioni di persone al giorno. Per noi non ci sono zone gialle, arancioni o rosse, per noi è sempre stata zona bianca; nei momenti di grande criticità i nostri colleghi degli uffici postali e i nostri portalettere hanno continuato ad erogare servizi essenziali, in ogni circostanza ed in ogni situazione".

"Per i nostri lavoratori l'Italia è sempre stata zona bianca" Poste Italiane con la flotta di terra più grande d'Italia, una compagnia aerea Cargo, 12.800 Uffici Postali, 27.000 portalettere è a disposizione per consegnare tutti i vaccini anti-Covid, in ogni angolo d'Italia. Lo ha annunciato il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, intervistato dal TGPoste (visibile sul sito www.postenews.it) ricordando che l'azienda ha già messo a disposizione delle Regioni una piattaforma dedicata al tracciamento e alla somministrazione che consente di prenotare il vaccino tramite ATM Postamat, online, attraverso il call center o i portalettere.

"Abbiamo una rete di 27.000 portalettere - ha detto Lasco - la più grande flotta aziendale, una flotta aerea dedicata esclusivamente al cargo e la più avanzata infrastruttura tecnologica di sistema del Paese. Abbiamo la capacità, l'organizzazione e la forza per consegnare i vaccini in tutto il territorio nazionale. Poste si mette al servizio del Paese".

Il Condirettore Generale di Poste Italiane ha poi annunciato di aver chiesto al Ministero della Salute e alla Presidenza del Consiglio di riconoscere ai dipendenti dell'azienda uno status prioritario nella campagna di vaccinazione: "la vaccinazione dei nostri colleghi - spiegato Lasco - in primis di quelli che sono in prima linea, è un atto dovuto da parte delle istituzioni. Nei nostri uffici postali - ha aggiunto - entrano milioni di persone al giorno. Per noi non ci sono zone gialle, arancioni o rosse, per noi è sempre stata zona bianca; nei momenti di grande criticità i nostri colleghi degli uffici postali e i nostri portalettere hanno continuato ad erogare servizi essenziali, in ogni circostanza ed in ogni situazione".