Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    50.711,36
    -1.261,01 (-2,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Festini a luce rosse al cimitero: 11 arresti e 15 indagati

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

Corruzione, concussione, peculato, distruzione, soppressione o sottrazione di cadavere sono solo alcune delle accuse che hanno portato all’arresto del custode del cimitero di Sezze, in provincia di Latina. Secondo quanto scoperto dai Carabinieri in due anni di indagini, il 65enne Fausto Castaldi aveva messo in piedi un vero e proprio giro d’affari all’interno del camposanto.

Assegnava i loculi migliori sotto ricompensa e si faceva pagare dagli imprenditori, sostituendosi all’ente comunale, in cambio dell’assegnazione di lavori edilizi e decorazione delle tombe. Pur di avere a disposizione più loculi possibili mischiava i resti di più defunti, persino bambini, ed è arrivato a rubare le corone di fiori dai loculi per rivenderle.

GUARDA ANCHE: Frana nel cimitero, i vigili recuperano le bare finite in mare

Non è tutto. Gli investigatori hanno scoperto il losco giro di affari seguendo la pista dello sfruttamento della prostituzione, anche minorile, che avrebbe avuto luogo vicino ai sepolcri. Come si legge su Repubblica, i carabinieri di Latina si sarebbero concentrati su una donna che avrebbe obbligato la figlia 14enne a prostituirsi in cambio di soldi e droga.

Dalle indagini sarebbero emersi altri particolari agghiaccianti, dai festini a luci rosse con tanto di baby squillo a una piscina abusiva, fatta costruire dietro le mura del camposanto. I militari hanno arrestato 11 persone, tra cui il figlio del custode, e alcuni titolari di onoranze funebri e di una ditta di marmi. Quindici gli indagati, tra gli altri, un ex maresciallo dei carabinieri, un funzionario di polizia locale, il vice sindaco, un ex assessore e un ex consigliere comunale.

GUARDA ANCHE: Il caso del cimitero dei feti con i nomi delle madri sulle croci