Italia markets open in 3 hours
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.801,98
    +118,61 (+0,40%)
     
  • EUR/USD

    1,1960
    -0,0020 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.742,37
    -2.496,21 (-4,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.299,58
    -92,13 (-6,62%)
     
  • HANG SENG

    29.214,89
    +245,18 (+0,85%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

L'attrice Antonella Ferrari commuove col suo monologo sulla sclerosi a Sanremo

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
antonella ferrari (Photo: ansa)
antonella ferrari (Photo: ansa)

“Io non sono la sclerosi multipla, sono Antonella Ferrari”: lo dice con forza sul palco dell’Ariston l’attrice, testimonial dell’Aism, che racconta il suo calvario tra mille analisi e cartelle cliniche fino alla diagnosi che è un momento di liberazione: “Da oggi dice - potrò ricominciare a camminare in mezzo alla gente senza timore, da oggi potrò smettere di avere paura della paura, sarò semplicemente io, in cammino, luminosa anche quando sarà buio”.

Poi l’attrice ringrazia Amadeus,: “Sognavo fin da piccola di essere qui. E poi è ossigeno puro per me che da un anno sono ferma senza lavorare”. A introdurre la performance dell’attrice, una riflessione di Amadeus sui teatri chiusi: “Facciamo un gran tifo per il teatro, è uno straordinario racconto della vita”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.