Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,68 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.691,49
    -414,84 (-1,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,22 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

L'aumento dei costi e la scarsità di materiali spingono al rialzo i prezzi dei BEV

(Adnkronos) - La domanda di veicoli elettrici non è l'unico dato che registra una crescita a livello globale. Grazie all'aumento delle spese anche il costo dei BEV è oggetto di forti rimbalzi riferisce il Wall Street Journal, secondo il quale il prezzo medio di un veicolo elettrico a maggio era di circa 54.000 dollari negli Stati Uniti il 22% in più rispetto al 2021. L'aumento dei prezzi sarebbe dovuto alla scarsità di materiali e ai costi sempre più elevati sia per le materie prime che per tutta la componentistica.

Il Chief Financial Officer di Ford John Lawler ha citato l'aumento del costo delle materie prime per le batterie, il componente più costoso di un veicolo elettrico, per motivare l'aumento del prezzo delle auto, affermando che «Le spese hanno spazzato via il margine di profitto sul SUV Mach-E». Nel frattempo la General Motors ha recentemente aumentato di 6.250 dollari il prezzo dei modelli pickup elettrici GMC Hummer, che ora partono da un minimo di $85.000. Nel consueto interrogativo su cosa viene prima tra domanda e offerta, la risposta corretta al momento pare essere: preferibilmente entrambe, in parallelo.

Il problema è che le catene di approvvigionamento in genere impiegano molto più tempo per svilupparsi e al momento i minerali critici per le batterie sono sempre più richiesti, anche se le vendite di BEV di grandi dimensioni rappresentano solo il 5% del mercato globale. Poiché questo oscilla oltre il punto di flessione della curva di crescita però, le carenze avranno serie implicazioni per la produzione, finendo col peggiorare a causa dell'elettrificazione dei mezzi commerciali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli