Italia Markets close in 6 hrs 14 mins

Lavoro, 7 mln italiani hanno paura di perderlo a causa dei robot

Vis

Roma, 5 feb. (askanews) - Aiuto, arrivano i robot. Sette milioni di lavoratori italiani hanno paura di perdere il proprio posto di lavoro a causa dell'arrivo delle nuove tecnologie: dai robot all'intelligenza artificiale. In particolare, quasi un operaio su due vede il proprio lavoro a rischio. L'85% dei lavoratori esprime una qualche paura o preoccupazione per l'impatto atteso della rivoluzione tecnologica e digitale (il dato supera l'89% tra gli operai). Per il 50% si imporranno ritmi di lavoro più intensi, per il 43% si dilateranno gli orari di lavoro, per il 33% (il 43% tra gli operai) si lavorerà peggio di oggi, per il 28% (il 33% tra gli operai) la sicurezza non migliorerà. Sono alcuni dei principali risultati del terzo rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale, realizzato in collaborazione con Eudaimon con il contributo di Credem, Edison, Michelin e Snam.

Rassegnati a buste paga più leggere, minori protezioni, maggiori conflitti. Il 70% dei lavoratori (il 74% degli operai) teme la riduzione di redditi e tutele sociali. Per il 58% (il 63% tra gli operai) in futuro si guadagnerà meno di oggi. E per il 50% si avranno minori tutele, garanzie e protezioni. In questo caso le percentuali restano elevate tra dirigenti e quadri (54%), operai (52%) e impiegati (49%). Forte è anche il timore di nuovi conflitti in azienda: per il 52% dei lavoratori (il 58% degli operai) sarà più difficile trovare obiettivi comuni tra imprenditori, manager e lavoratori.

(Segue)