Italia markets close in 58 minutes
  • FTSE MIB

    22.552,29
    -433,41 (-1,89%)
     
  • Dow Jones

    33.788,49
    -210,55 (-0,62%)
     
  • Nasdaq

    12.747,43
    -217,91 (-1,68%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    91,22
    +0,72 (+0,80%)
     
  • BTC-EUR

    21.326,65
    -2.184,39 (-9,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    508,32
    -33,28 (-6,15%)
     
  • Oro

    1.765,60
    -5,60 (-0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,0047
    -0,0045 (-0,44%)
     
  • S&P 500

    4.240,29
    -43,45 (-1,01%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.737,51
    -39,87 (-1,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8502
    +0,0049 (+0,58%)
     
  • EUR/CHF

    0,9634
    -0,0015 (-0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,3053
    -0,0008 (-0,06%)
     

Lavoro, Cig se azienda ferme per il caldo con termometro a 35 gradi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 lug. (askanews) - Le imprese potranno chiedere all'Inps il riconoscimento della Cassa integrazione guadagni ordinaria (Cigo) se sono costrette a fermarsi per il caldo, quando il termometro supera i 35 gradi centigradi. Ai fini dell'integrazione salariale, però, possono essere considerate idonee anche le temperature 'percepite'. Lo si legge in una nota dell'Inps e dell'Inail.

Una pubblicazione Inail dedicata a lavoratori, datori di lavoro e figure aziendali della salute e sicurezza, riporta le linee guida per prevenire le patologie da stress termico. "I fenomeni climatici estremi sono stati recentemente posti in relazione con un aumento del rischio di infortunio sul lavoro. Inps e Inail rendono note le istruzioni per la gestione del rischio caldo e per l'accesso alle prestazioni cassa integrazione ordinaria per sospensioni o riduzioni dell'attività lavorativa dovuta a temperature elevate", si legge nella nota.

"La causale 'eventi meteo' - viene fatto sapere - è invocabile dall'azienda anche in caso di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa a causa delle temperature elevate". Per l'Ente "sono considerate elevate, le temperature superiori ai 35 gradi centigradi", ma anche le percepite. Attenzione su particolari tipologie di lavori come quelli per la stesura del manto stradale, i lavori di rifacimento di facciate e tetti di costruzioni, le lavorazioni all'aperto che richiedono indumenti di protezione, ma anche tutte le fasi lavorative che avvengono in luoghi non proteggibili dal sole o che comportino l'utilizzo di materiali o lo svolgimento di lavorazioni che non sopportano il forte calore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli