Italia markets closed

Lavoro, in dieci anni gli occupati autonomi calati del 9,5%

Vis

Roma, 9 mar. (askanews) - Nel 2018 in Italia i lavoratori indipendenti sono risultati circa 5 milioni (il 21,7% degli occupati). Nel periodo 2008-2018 l'occupazione indipendente si è però ridotta del 9,5% (558mila unità in meno) a fronte di un aumento del 4% di quella dipendente (+682mila persone). E' quanto sottolinea la nota congiunta ministero del Lavoro, Istat, Inps, Inail e Anpal relativa al rapporto sul mercato del lavoro 2019.

Tuttavia, l'Italia si colloca al terzo posto in Europa per la quota di indipendenti, dopo Grecia e Romania, soprattutto per l'elevata presenza di quelli senza dipendenti. I datori di lavoro autonomi con dipendenti mostrano una distribuzione relativamente più equilibrata fra i Paesi europei. Per quanto riguarda i tirocini, il rapporto evidenzia che a livello nazionale il numero è passato dai 227mila nel 2014 ai 349mila nel 2018, con una crescita del 53,9%. Nel complesso, nel quinquennio 2014-2018, i tirocini sono stati un milione e 615mila e rappresentano il 2,5% di tutte le attivazioni riferibili alla somma dei nuovi rapporti di lavoro attivati e dei tirocini avviati nello stesso periodo. L'incremento ha riguardato sia il numero di individui coinvolti che quello delle imprese ospitanti.